Manifestazione a Pontinia
Nell'immagine, la manifestazione di alcuni cittadini e attivisti che si è tenuta il 4 febbraio di fronte alla Sep di Mazzocchio (Pontinia), mentre si svolgeva, dentro gli uffici dell'impianto, la Conferenza dei servizi, alla presenza di parte privata, amministrativa e politica

CASO SEP: I COMITATI INTERVERRANO SU RAI3

in Attualità

Mercoledi 9 Ottobre i quattro comitati che da tempo combattono contro la malagestione dell’impianto S.E.P di Pontinia interverrano durante il palinsensto mattutino della RAI chiamato Buongiorno Regione che, questa volta, sarà dedicato al CASO SEP.

I quattro comitati (Fontanile,Mazzocchio,Salute ed Ambiente di Pontinia, Gricilli e Mallè) da anni denunciano la presenza di forti miasmi provenienti dall’impianto e ne chiedono la chiusura immediata.

Immagine SEP

A poco o nulla sono serviti l’incontro pubblico di Fossanova e l’audizione alla Regione Lazio. I comitati hanno lanciato un appello alla chiusura dell’impianto, dopo aver presentato denuncia all’antimafia.

Questa volta i comitati sono finiti in TV, chissà se la ribalta in RAI possa dare alla lotta dei cittadini un megafono che sia in grado di far muovere le istituzioni politiche che, al netto delle inchieste e dei processi, fino ad ora hanno fatto ben poco.

 

https://www.facebook.com/events/566404424163235/

LA PAROLA AI COMITATI

Pasqualino Pisano, portavoce del comitato Salute ed Ambiente di Pontinia ha commentato cosi l’evento di Mercoledi 9 Ottobre.

“I cittadini di Pontinia hanno rilevato che la situazione dopo il sequestro è drammatica, perchè l’azienda si trova ancora in condizioni di non poter garantire emissioni odorigene che garantiscano la corretta vivibilità della zona, come comitati abbiamo interagito con il Prefetto di Latina, in commissione rifiuti e abbiamo organizzato eventi importanti come quello di Fossanova. Dobbiamo constatare che la politica non riesce a risolvere il problema, quindi abbiamo deciso di coinvolgere i media per far sentire ancora di più la nostra voce. Siamo stati ascoltati dalla politica ma non è stato sufficiente. Vogliamo far conoscere a quanti italiani più possibili la pessima situazione di alcuni dei posti più belli d’Italia come l’Agro Pontino e i Monti Lepini”.

Latest from Attualità

Torna su