PONTINIA: UFENTE MARRONE, SCONOSCIUTE LE CAUSE

in Attualità

 Giorgio Libralato, noto tecnico che da anni si occupa dei problemi ambientali della provincia, ha pubblicato su Facebook una nota sulla situazione attuale dell’Ufente che, nel tratto tra la migliara 53 e la migliara 54 ha assunto un colore marroncino.

Giorgio Libralato
Giorgio Libralato

LA NOTA

Libralato scrive: ” Mi segnalano che 300 metri di una fabbrica che tratta prodotti alimentari l’acqua del Fiume Ufente sia pulita e dopo diventi del colore innaturale che potete riscontrare dalle immagini.

Il fiume Ufente nel punto in cui ha cambiato colore

Sicuramente, se cambia colore, vi è una causa dovuta ad attività umane. Quali? sono pericolose? Si chiede di avere copia delle analisi recenti effettuate sullo stesso corso d’acqua e di quelle odierne”.

La preoccupazione cresce anche perchè Pontinia ospita la SEP che da anni invade la la Valle dell’Amaseno con dei miasmi tremendi che hanno causato pochi giorni fa la fuga di alcuni residenti esasperati dalla situazione.

IL FIUME UFENTE

L’Ufente nasce alle pendici del monte Semprevisa nella località  Fontanile di Sant’Angelo, a una quota di circa 954 m sul livello del mare.

Il fiume è molto importante nell’Agro Pontino perchè è stato utilizzato come canale di bonifica e anche per le sue enormi potenzialità turistiche e di pesca.

Questo sembra essere a tutti gli effetti l’ennesimo schiaffo dato all’ambiente in questa zona, dove il profitto ha assunto una posizione di preminenza rispetto alla salute dei cittadini

Latest from Attualità

Torna su