ITRI, NEL CENTRO STORICO DA OLTRE UN MESE SENZA ACQUA. L’OPPOSIZIONE DIFFIDA ACQUALATINA E SINDACO

Itri
Itri

Itri, crisi idrica: i cittadini del centro storico rimasti senza acqua potabile da oltre un mese. La denuncia dei tre consiglieri di opposizione Agresti, Maggiarra e Cece

A rendere nota la situazione, oggettivamente al limite, è il consigliere del Movimento 5 Stelle Osvaldo Agresti che, con un video diffuso in giornata, ha spiegato di essere stato contattato da tanti cittadini di che da più di un mese si trovano completamente senza acqua. Persone che stanno andando avanti con l’aiuto di parenti e amici che, dall’esterno del centro storico, cucinano per loro e poi portano nelle case le pietanze (vedi video di seguito).

Il problema è che per lavarsi queste persone non hanno l’acqua e il disagio è tanto, come è ovviamente comprensibile.
Secondo Agresti, interpellato il sindaco di Itri Antonio Fargiorgio, questi avrebbe risposto che è una questione afferente ad Acqualatina Spa, il gestore del servizio idrico. Una risposta che non è andata giù al consigliere pentastellato il quale non solo ha accusato il Sindaco di insensibilità e distanza dalla popolazione, ma ha anche ribadito che quando si tratta di “ordinanze per i pozzaroli” l’azione dell’amministrazione è celere, mentre “quando bisogna aiutare la povera gente” non si riesce a fare niente” o quantomeno a disporre dei mezzi per trasportare l’acqua lì dove ce ne è necessità.

Leggi anche:
I SIGNORI DELL’ACQUA DI ITRI FINISCONO IN PARLAMENTO, INTERROGAZIONE SUI POZZI PRIVATI

Dopo aver spiegato la situazione mediaticamente, Agresti ha coinvolto gli altri due consiglieri di opposizione al Comune di Itri, Vittoria Maggiarra e Giuseppe Cece, e insieme a loro ha inviato una lettera di diffida ad Acqualatina e al sindaco Fargiorgio ad oggetto la grave mancanza di acqua potabile nel centro storico medievale di Itri.

Da oltre un mese – si legge nella missiva – i residenti del Centro storico medioevale alto del Comune di Itri soffrono pesantemente la penuria di acqua potabile nelle proprie abitazioni, con tutti i gravissimi disagi e le problematiche connesse e conseguenti, prime fra tutte quelle di natura igienico-sanitaria la cui competenza e responsabilità è in capo anche al Sindaco di Itri. In mancanza, allo stato, di provvedimenti e di azioni volti a fronteggiare la contingenza lamentata, i sottoscritti Consiglieri Comunali di Itri invitano e diffidano le signorie vostre a mobilitarsi con immediatezza affinché, entro e non oltre le 24h dal ricevimento della presente, vengano garantiti trasporti e forniture di Acqua Potabile, mediante uso di autobotti, a tutti gli abitanti del centro storico alto del Comune di Itri“.

Lo stazionamento delle autobotti potrà avvenire all’interno delle aree di sosta site nel centro storico del paese, ben note alla società di indirizzo, previo intendimento con le Autorità di Polizia Locali, all’uopo richiedendo, altresì, il coinvolgimento di tutte le forze di volontariato presenti sul territorio comunale (Protezione Civile, Croce Rossa Italiana, ecc.) onde garantire l’apporto di acqua potabile al domicilio delle persone e/o delle famiglie in situazione di disagio o con limitazioni funzionali“.

barca in avaria circeo
Articolo precedente

RISCHIANO DI AFFONDARE CON LA BARCA: SALVATE 4 PERSONE

multipiano_latina_scalo_1-2
Prossimo articolo

PARCHEGGIO MULTIPIANO ALLA STAZIONE DI LATINA SCALO: L'ENNESIMA FIGURACCIA DELL'AMMINISTRAZIONE ZACCHEO

Latest from Same Tags