Foto dal gruppo Facebook Noi per Santi Cosma e Damiano e Castelforte
Foto dal gruppo Facebook "Noi per Santi Cosma e Damiano e Castelforte"

I FORESTIERI DELLA MONNEZZA IN TRASFERTA A SANTI COSMA E DAMIANO E CASTELFORTE

in Cronaca

Scende in campo la task force del Comune di Santi Cosma e Damiano composta dalla Polizia Locale, dall’Ufficio Ambiente e dai volontari delle Guardie Ecologiche a caccia dei furbetti della monnezza che lasciano i rifiuti per strada. Come noto da tempo, e confermato dalle operazioni messe in atto, tanti i presunti autori dei comportamenti illeciti, sopratutto da fuori città.

Alcuni dei rifiuti trovati dalla task force a Santi Cosma e Damiano
Alcuni dei rifiuti trovati dalla task force a Santi Cosma e Damiano

Mentre va a regime il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti, entrato in vigore lo scorso 19 agosto e che sta registrando una grande collaborazione e partecipazione della popolazione – spiega in una nota il Comune – partono i controlli al tappeto per punire gli autori di discariche abusive ed i furbetti dei rifiuti. In queste due settimane, infatti, su indirizzo dell’amministrazione comunale, ha operato una task-force composta dalla Polizia Locale, l’Ufficio Ambiente e volontari della Guardie Ecologiche istituite lo scorso anno che hanno pattugliato il territorio alla ricerca degli autori dell’abbandono dei rifiuti, ma anche per indirizzare i cittadini che fossero in difficoltà verso le modalità esatte del nuovo sistema di conferimento dei rifiuti. Individuati diversi presunti autori di rifiuti abbandonati nei giorni scorsi, grazie al solerte ed efficiente lavoro di squadra degli operatori preposti, ed in particolare dei rifiuti abbandonati in località Campitiello e in Via Malfatana, per i quali sono in corso di accertamento le precise responsabilità per essere successivamente sanzionati a norma di legge“.

Ma il dato più rilevante è che Santi Cosma e Damiano parrebbe, sovente, essere utilizzata come una pattumiera da turismo ambientale. Il fenomeno dei forestieri in cerca di un luogo per il proprio pattume è, d’altra parte, generalizzato nella nostra provincia (vedasi Aprilia e Latina Scalo su tutti).

Franco Taddeo
Franco Taddeo

È da rilevare che la maggior parte dei presunti autori di questi abbandoni non sono locali, ma residente nei comuni viciniori. Soddisfazione espressa dal Sindaco Franco Taddeo a nome dell’intera Amministrazione Comunale per la partenza di questo nuovo sistema di raccolta che già sta dimostrando risultati importanti e, soprattutto, per la grande collaborazione della maggior parte dei cittadini che stanno dimostrando senso di responsabilità e rispetto per il territorio, motivati anche dalla concreta possibilità di risparmio, per alcuni già applicato da quest’anno e che dal prossimo anno potrà essere ancora più cospicuo per chi effettua con precisione il conferimento dei rifiuti”

Giancarlo Cardillo, sindaco di Castelforte
Giancarlo Cardillo, sindaco di Castelforte

Soltanto una settimana fa, nel comune limitrofo, Castelforte, i militari della Stazione dei Carabinieri, nel corso di predisposti servizi di controllo del territorio, finalizzati al contrasto dei reati in materia ambientale, sono intervenuti in Via delle Terme, all’altezza della Diga Enel, dove hanno individuato un terreno di circa 500 mq, di proprietà demaniale, sul quale ignoti avevano accantonato vari cumuli di rifiuti speciali provenienti da materiale di risulta di lavorazioni edilizie. L’area in questione è stata transennata e interdetta al pubblico accesso. Gli organi amministrativi competenti sono stati interessati per le previste contestazioni e le operazioni bonifica.

“L’organizzazione di questo nuovo sistema” – afferma il Sindaco di Santi Cosma e Damiano – “ha consentito di scovare anche alcuni cittadini che per anni hanno evaso il tributo comunale e che ora sono stati messi a ruolo per il pagamento della tassa dei rifiuti”. I controlli continueranno anche nelle prossime settimane sull’intero territorio per evitare il formarsi di luoghi di discarica e per continuare a supportare i cittadini in eventuali difficoltà nel conferimento, prima di passare, nei prossimi mesi, alla fase sanzionatoria verso chi non vorrà adeguarsi al nuovo sistema”.

Latest from Cronaca

Torna su