FONDI: TROVATE 50 GOMME D’AUTO ABBANDONATE ALL’IDROVORA ACQUACHIARA

pneumatici Fondi Lago
Gli pneumatici trovati nelle vicinanze del Lago di Fondi

Rinvenuti 50 pneumatici abbandonati all’idrovora Acquachiara non lontano dal Lago di Fondi: a testimoniarlo le foto scattate dal Circolo Intercomunale Legambiente Luigi Di Biasio APS

Idrovora di Acquachiara

Abbiamo segnalato alle autorità competenti l’abbandono illecito di un quantitativo stimato di oltre 50 pneumatici davanti all’idrovora di Acquachiara, a pochi chilometri dal Lago di Fondi, affinché possano essere svolti i dovuti accertamenti e si possano emanare i provvedimenti di competenza in merito alla rimozione, all’avvio a recupero dei rifiuti e al ripristino dello stato dei luoghi“. Così ha dichiarato Paola Marcoccia, il presidente del circolo.

Dal 2011 è entrato in vigore il decreto che introduce il contributo ambientale – prosegue Marcoccia – È il cittadino che può e deve fare la differenza. Ciascuno di noi quando compra uno pneumatico nuovo ma con regolare fattura paga anche il contributo ambientale che deve risultare ben visibile nel documento fiscale di vendita. Il contributo ambientale serve a finanziare le operazioni di raccolta e recupero degli pneumatici fuori uso (PFU)”.

Il problema dell’abbandono degli pneumatici – prosegue una nota del Circolo pubblicata sulla pagina Facebook Legambienteldbnon dovrebbe esserci ma in realtà esiste un mercato parallelo illegale. Secondo il Rapporto dell’Osservatorio sui flussi illegali di pneumatici e PFU in Italia, curato da Legambiente, vengono immessi in nero sul mercato italiano almeno 40000 tonnellate di pneumatici nuovi senza fattura che, una volta fuori uso, in molti casi rischiano di essere abbandonati nell’ambiente. Abbandonare uno pneumatico è un danno enorme per l’ambiente e se bruciato sprigiona gas tossici nell’atmosfera“.

Vi invitiamo a segnalare sul sito www.cambiopulito.it episodi chiaramente illeciti accaduti nel campo della vendita di pneumatici nuovi o nella gestione dei pneumatici fuori uso (PFU) – concludono – La segnalazione è completamente anonima. Gli obiettivi delle segnalazioni sono: ridurre i guadagni delle organizzazioni criminali che si arricchiscono grazie al flusso illegale degli pneumatici, sostenere e tutelare le aziende sane e gli operatori onesti dalle pratiche illegali e allo stesso tempo proteggere gli ecosistemi dagli smaltimenti illeciti“.

Articolo precedente

GAETA, EX AVIR: DISSEQUESTRATO IL COMPLESSO CHE TORNA AL COMUNE

Via del Lido 60
Prossimo articolo

LATINA, VIA DEL LIDO 60: SCATTA UNA NUOVA ORDINANZA DI DEMOLIZIONE PER ABUSIVISMO EDILIZIO

Latest from Same Tags