CASO SEP: I COMITATI RINNOVANO L’INVITO ALLA CHIUSURA

in Politica

Questa mattina i quattro comitati anti miasmi, che da anni combattono contro le emissioni odorigene generate dall’impianto SEP-Sogerit, sono intervenuti durante la trasmissione Buongiorno Lazio in onda su Rai3 dalle 7 alle 7:30.

LE RICHIESTE DEI COMITATI

Le richieste dei quattro comitati restano sostanzialmente le stesse: chiusura per ammodernamento delle tecnologie presenti in loco.

Insomma per i comitati l’impianto deve chiudere, anche perchè la vita nell’area coinvolta, che ospita circa 40mila persone, è diventata impossibile a causa dei miasmi che si sentirebbero addirittura fino al centro di Sonnino.

I giornalisti di RAI 3 sono rimasti molto colpiti dalla situazione e dalle mascherine che le persone sono costrette a portare nei pressi dell’impianto a causa delle forti puzze.

 

Manifestazione a Pontinia
Nell’immagine, la manifestazione di alcuni cittadini e attivisti che si è tenuta il 4 febbraio di fronte alla Sep di Mazzocchio (Pontinia), mentre si svolgeva, dentro gli uffici dell’impianto, la Conferenza dei servizi, alla presenza di parte privata, amministrativa e politica

LA RISPOSTA DELLA SILVESTRI

Durante la trasmissione è stata mandata in onda una breve intervista all’amministratrice giudiziaria della SEP, dottoressa Carmela Regina Silvestri.

 

La dottoressa Silvestri durante la trasmissione di questa mattina

In sostanza la situazione non è cambiata di molto: secondo la dottoressa sono stati fatti dei passi avanti rispetto alla scandalosa gestione che ha portato all’inchiesta Smoking Fields ma, sostanzialmente, per vedere dei miglioramenti significativi bisognerà attendere.

Tutto rimandato al 2020 quindi, quando secondo la dottoressa Silvestri gli interventi sulla tecnologia degli impianti SEP-Sogerit dovrebbe sortire i primi effetti rilevanti, tra cui la sparizione delle emissioni odorigene.

Latest from Politica

Torna su