APRILIA, RIDA AMBIENTE PROLUNGA STOP AI CONFERIMENTI DEI RIFIUTI: “3 SENTENZE DEL TAR E NESSUNA DISCARICA”

RIDA AMBIENTE
RIDA AMBIENTE

Tre sentenze del Tar e la Regione non ha ancora individuato una discarica: sarebbe questa, al fondo, la ragione della chiusura dello stabilimento di Rida Ambiente

Rida Ambiente prolunga lo stop allo stabilimento di Aprilia fino al 6 luglio: «Prolungamento della sospensione dei conferimenti nelle date del 2-3-4 luglio non dipende da nostra volontà ma da situazione oggettiva verificata anche da Arpa Lazio. I Comuni e i Sindaci si facciano sentire presso la Regione che rimane inerte”

Leggi anche:
APRILIA, TERRA: RIDA AMBIENTE CHIUDERÀ L’IMPIANTO PER TRE GIORNI

Aveva sospeso i conferimenti dei Comuni per i giorni 29-30 giugno e 1 luglio. Da domani, quindi, sarebbero dovuti ripartire ma è la stessa società di Aprilia a emettere una nota inviata a Regione Lazio, Procura di Roma e Latina, Corte dei Conti e Prefettura di Latina che prolunga lo stop all’impianto di Via Valcamonica che accoglie i rifiuti indifferenziati di molti Comuni della provincia pontina.

Leggi anche:
ABC, RITARDO SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA: “A CAUSA DELLA CHIUSURA DI RIDA AMBIENTE”

Nessun disservizio si è verificato sul territorio in quanto la Regione ha presumibilmente pianificato i flussi, e possibili ed eventuali costi a carico dell’erario, di RSU indifferenziati contenenti frazione organica verso impianti alternativi che a differenza della scrivente, sono serviti evidentemente da discariche di servizio. Per contro, le ragioni che hanno imposto la sospensione (saturazione degli stoccaggi per mancata individuazione da parte della Regione Lazio delle discariche di destinazione, invece dovuta ed in ottemperanza alle sentenze del Tar Lazio Numero 20902/2016, 40524/2018 e 426/2020) perdurano, come accertato di Arpa Lazio del 29 giugno 2020, che ha potuto constatare la tuttora completa saturazione degli stoccaggi dei rifiuti in uscita dal trattamento e delle stesse biocelle di trattamento. Pertanto, siamo costretti a prorogare il fermo impianto nei giorni indicati in oggetto a causa delle medesime esigenze aziendali e dei rischi che ne possono derivare. I conferimenti potranno essere ripresi in data 6 luglio 2020. Per qualsiasi eventuale ulteriore chiarimento sulle ragioni che impongono a Rida di prolungare tale sospensione si prega contattare la regione Lazio area rifiuti“.

Leggi anche:
LA CHIUSURA DELL’IMPIANTO AD APRILIA DI RIDA AMBIENTE MANDA IN TILT LA RACCOLTA INDIFFERENZIATA ANCHE A SEZZE

agricolo
Articolo precedente

LAVORATORI AGRICOLI DELLA PROVINCIA DI LATINA, REGIONE LAZIO: GARANTITO DIRITTO ALLA CASA

Coletta, Sbc e Bruno Astorre
Prossimo articolo

SCONTRO PD-LBC, IL MOVIMENTO SETINO DI SBC DIFENDE COLETTA MA SBRACA: "DEM COME COVID-19"

Latest from Same Tags