centro dializzati Priverno

ALTRI DUE CASI COVID-19 A PRIVERNO: IL CLUSTER DEL CENTRO DIALISI AI RAGGI X

in Attualità

È accertato che ormai c’è un cluster a Priverno: si tratta di pazienti positivi al Covid-19 il cui link è il centro dialisi all’ex ospedale “Regina Elena”

La prima avvisaglia c’è stata il 15 maggio con il ricovero di un cittadino il quale, operato a Roma per altra patologia, è stato trasferito al centro dialisi dell’ex ospedale di Priverno, il Regina Elena. Qui è risultato positivo al tampone e per tale ragione sono stati effettuati altri tamponi sia ai suoi familiari che al personale e ai pazienti del centro dialisi.

Leggi anche:
SECONDO CASO DI COVID-19 A PRIVERNO: NE HA DATO NOTIZIA IL SINDACO BILANCIA

Così, due giorni dopo, il 17 maggio, sono risultate altre due persone positive ma asintomatiche, una di Priverno e una di Roccagorga.

Leggi anche:
COVID-19: 4 NUOVI CASI DI POSITIVITÀ TRA LATINA, FORMIA, PRIVERNO E ROCCAGORGA

Poi, il 18 maggio, gli esiti dei tamponi effettuati su altre persone riconducili al link dei tre casi di contagi summenzionati. “Purtroppo – ha commentato il sindaco di Priverno Anna Maria Bilancia – tre di loro sono risultati positivi al virus ma le persone coinvolte fortunatamente stanno bene. Continueranno così il loro isolamento da cui usciranno solo dopo il periodo previsto e dopo che i tamponi di controllo saranno negativi. Quindi, con questi tre casi di positività, sale a 5 (compreso il primo caso del 10 aprile scorso: leggi qui) il numero di persone di Priverno contagiate“.

Ieri, in serata, il sindaco Bilancia ha dovuto però aggiornare il bollettino dei positivi a Priverno. Il link è sempre collegato al centro dialisi dell’ex ospedale, ecco perché si può ormai parlare di vero e proprio cluster, seppur contenuto rispetto ai disastri del nord Italia o all’ormai famigerata festa di Carnevale di Fondi. Casi che la Asl non ha potuto registrare nel consueto bollettino del primo pomeriggio ma di cui ha dato conto al primo cittadino, a differenza del caso della donna 56enne di Formia, positiva dopo un viaggio in Toscana, che è finita su un organo d’informazione locale, Latina Oggi, prima che fosse avvertita il sindaco Paola Villa, causando così un cortocircuito istituzionale tra prima cittadina formiana e Asl.

Tra gli esiti dei tamponi effettuati, comunicati oggi – ha scritto alle 21 di ieri sera (19 maggio) Anna Maria Bilancia – si registrano due nuovi casi di persone positive riconducibili allo stesso cluster dei giorni scorsi
Naturalmente questi due casi non sono riportati nel bollettino di oggi e saranno presenti in quello di domani. Auguriamo ai nostri concittadini di superare questa brutta esperienza al più presto
“.

I casi a Priverno salgono a sette e ora l’attenzione è completamente rivolta al nuovo cluster di ambito sanitario nella provincia pontina, dopo l’Rsa di Aprilia, San Michele Hospital, che pare essere stato ben contenuto dopo le prime preoccupazioni iniziali. Ovviamente tutti sperano che lo stesso destino sia riservato a Priverno e al centro dialisi.

Leggi anche:
RSA DI APRILIA. I VERTICI DEL SAN MICHELE HOSPITAL RASSICURANO, MA UNA DATA NON TORNA

AGGIORNAMENTO – Video del Sindaco Bilancia alle 13 del 20 maggio 2020

Latest from Attualità

Torna su