SABAUDIA: IL COMUNE SOSPENDE LE SPESE DIFFERIBILI

Piazza del Comune a Sabaudia
Piazza del Comune a Sabaudia

Già dalla scorsa settimana, il comune di Sabaudia ha ritenuto opportuno attivarsi per procedere al blocco di tutte le spese dell’Ente, al di là di quelle necessarie per i servizi comunali indifferibili, così da poter far fronte anche economicamente all’emergenza sanitaria in atto.

Linea confermata nella mattinata del 23 marzo durante la riunione, svoltasi in modalità telematica, tra i Responsabili di Settore, il Sindaco e il Segretario Generale, in cui si è ribadita la necessità di azioni volte a supportare famiglie e attività in questo momento di profonda crisi.

Nell’ambito delle operazioni del Centro Operativo Comunale (COC) e del Centro Operativo Intercomunale (COI) con i Comuni di Pontinia e San Felice Circeo sono già stati attivati accordi con Croce Rossa Caritas, Protezione Civile ANC, che si aggiungono all’attività delle Protezioni Civili Comunali e della Croce Azzurra per il sostegno con beni di prima necessità delle famiglie bisognose del territorio.

Tale servizio è di concerto con i Servizi Sociali del Comune, unico ufficio preposto alla verifica e al monitoraggio delle situazioni di indigenza già note nel tessuto cittadino e al contempo alla raccolta delle nuove ed eventuali segnalazioni che arriveranno, al fine di garantire la massima assistenza.

Nel settore del commercio e dell’imprenditoria, come anticipato la scorsa settimana, è stato presentato emendamento per la riduzione del 25% del canone per l’occupazione del suolo pubblico (Cosap) con uno stanziamento di 100mila euro esclusivamente, e per ora, per l’esercizio finanziario 2020 e relativo alle seguenti categorie: industriali, commercianti, pubblici esercizi, professionali e di servizi; artigianali; occupazioni temporanee: commercio aree pubbliche, pubblici esercizi, produttori agricoli che vendono direttamente i loro prodotti; distributori di carburanti.

Altre iniziative sono attualmente in fase di discussione, in relazione alle risorse che un Comune può mettere a disposizione della collettività. Di certo, nell’ambito di una così profonda crisi internazionale, che tocca indistintamente tutti, saranno fondamentali le azioni del governo a sostegno di cittadini, aziende e lavoratori con investimenti ad hoc e politiche volte alla ripresa del tessuto sociale ed economico di un intero Paese, oltreché di sostegno ai Comuni stessi.

violenza in famiglia
Articolo precedente

PONTINIA. PERCOSSA E MALTRATTATA DA MARITO E FIGLIO: ALLONTANATI ENTRAMBI DALLA DONNA

Credit to webmagazine
Prossimo articolo

BOLLETTINO ASL: APRILIA SUPERA FONDI E LATINA PER CASI GIORNALIERI

Latest from Same Tags