PROCESSO TIBERIO: ASCOLTATI I TESTIMONI DELL’ACCUSA

Hotel Grotta di Tiberio lungo la Flacca a Sperlonga

Processo Tibero: ieri nell’udienza che si è tenuta presso il Tribunale di Latina ascoltati molti testimoni dell’accusa, tra cui l’estensore dell’esposto

È proceduta spedita, nella giornata di ieri, l’udienza del processo che vede alla sbarra il sindaco di Sperlonga Armando Cusani, gli ex funzionari/dirigenti comunali Isidoro Masi e Massimo Pacini, e gli imprenditori Andrea Fabrizio, Antonio Avellino e Nicola Volpe.

In Aula, sono stati ascoltati dal pm Valerio De Luca i commissari delle gare che, secondo gli inquirenti, furono oggetto di turbativa. Alcune conferme rispetto a situazioni non conformi che si erano create ma nessuno ha sostenuto che queste abbiano viziato l’esito dell’incanto.

Ascoltato anche il consigliere comunale d’opposizione a Sperlonga Alfredo Rossi il quale ha confermato di aver presentato l’esposto che ha dato ragione di esistere all’inchiesta, poi sviluppatasi anche tramite intercettazioni, e di averne disposti molti altri sempre afferenti all’urbanistica.

Tema del processo di ieri è l’abuso all’hotel, ma è bene precisare che per quanto riguarda le omissioni negli interventi inerenti agli abusi del medesimo hotel Grotta di Tiberio si è celebrato un procedimento a parte.

Leggi anche:
HOTEL GROTTA DI TIBERIO: PRESCRITTO CUSANI, DISSEQUESTRATO L’IMMOBILE GRAZIE ALLA CASSAZIONE

Il processo è stato aggiornato al 23 febbraio dell’anno venturo per l’esame degli imputati e, in seguito, al 9 marzo quando saranno escussi i testimoni della difesa.

Leggi anche:
PROCESSO TIBERIO. IL TESTE IN AULA: “I PARTECIPANTI ALLA GARA SEMBRAVANO D’ACCORDO”

Articolo precedente

MINTURNO LIBERA: TURISMO RESIDENZIALE MODELLO VECCHIO, SERVE CAMBIO

Claudio Moscardelli
Prossimo articolo

SPESE PAZZE IN REGIONE LAZIO: VICINA LA PRESCRIZIONE PER MOSCARDELLI

Latest from Same Tags