PONTINIA, FESTA DI NOZZE FUORI NORMA COVID: OLTRE 80 PARTECIPANTI. D’AMATO: “IRRESPONSABILI”

matrimonio-1

Pontinia: festa di nozze con più di 80 partecipanti, scattano le sanzioni da parte dei Carabinieri per violazione decreto anti-covid 

Nella giornata di ieri, 15 ottobre, i militari della locale stazione dei Carabinieri, insieme ai colleghi delle stazioni di Sezze, Borgo Sabotino e Latina, a seguito di una richiesta di intervento, sono intervenuti presso un ristorante di Pontinia.

Una volta raggiunto il luogo della segnalazione, i militari hanno scoperto che era in atto una festa privata postuma alla celebrazione di un matrimonio con un numero di partecipanti superiore al consentito. All’evento, infatti, sono state venivano censite 82 persone oltre al gestore.

Tutti i partecipanti sono stati sanzionati per la violazione dell’art.1 comma 6 lettera n del Dpcm del 13 ottobre scorso in materia di contenimento della diffusione del virus Covid-19 che prevede un numero di partecipanti molto inferiore. Le feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose – recita il Dpcm – sono consentite con la partecipazione massima di 30 persone nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti. 

Le sanzioni, da Dpcm, vanno da 400 a 1000 euro.

È grave e da irresponsabili quanto accaduto a Pontinia nonostante l’ordinanza restrittiva. Non si possono più fare feste e assembramenti di questa portata che mettono in discussione la salute dei partecipanti e del resto della comunità. Questo è il tempo della responsabilità altrimenti non possiamo farcela contro il virus”. Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato che ci ha tenuto a ringraziare i Carabinieri per il blitz.

POSTE
Articolo precedente

OPERAZIONE CASSANDRA: NELLA RETE DEI PEDOFILI SOCIAL SPUNTA UN PONTINO

scassinatore
Prossimo articolo

ARMATI DI ARNESI DA SCASSO TRA LE AUTO: DENUNCIATA UNA COPPIA A LATINA

Latest from Same Tags