M5S: IPOTESI LEGA PER LA SENATRICE DI LATINA MARINELLA PACIFICO

in Politica

Il Movimento 5 stelle ha passato momenti migliori: nel 2018 i pentastellati sono stati il partito più votato alle elezioni politiche e da quel momento in poi sono diventati l’ago della bilancia per la formazione della maggioranza di governo.

La prima esperienza di governo con la Lega non è andata per il verso giusto nonostante l’approvazione del Reddito di Cittadinanza, uno dei punti fermi del programma del Movimento.

Matteo Salvini, autore della celeberrima mossa del papeete, staccò la spina al Conte1. Subito dopo, i 5stelle trovarono il clamoroso accordo con il PD, formando il governo chiamato giornalisticamente il Mazinga (dalla crasi tra Di Maio e Zingaretti).

Da quel momento in poi si sono susseguiti, tra litigi e accuse, una serie di mal di pancia nei gruppi parlamentari.

LA PACIFICO E LA LEGA

Secondo due articoli pubblicati oggi da Il Fatto Quotidiano e il Messaggero, Marinella Pacifico, senatrice M5S eletta a Latina, sarebbe tra i parlamentari pronti ad abbandonare il Movimento.

In particolare, il Messaggero riporta di un possibile accordo siglato tra la Pacifico e la Lega, che le avrebbe assicurato, insieme ad altri parlamentari pentastellati eletti nella circoscrizioni del sud, una candidatura certa in caso di passaggio alla Lega.

Noi la aspettiamo, se arriva davvero eccoci qui” – hanno dichiarato alcuni esponenti leghisti, secondo il giornale romano.

Invece, a quanto riporta il Fatto Quotidiano, la Pacifico sarebbe pronta a passare alla Lega ma lo staff pentastellato proverebbe a recuperarla per non rendere la situazione numerica al Senato precaria.

IL DEFERIMENTO AI PROBIVIRI

Nel 2018, la senatrice fu deferita ai probiviri, organo di controllo e garanzia del M5S, per alcune dichiarazioni No-vax e complottiste scritte sul proprio profilo Facebook.

Le dichiarazioni della Sen Pacifico sui vaccini

Successivamente, in seguito alla pubblicazione dei post Facebook su vari quotidiani nazionali, la senatrice ha oscurato il suo profilo e ha aperto un nuovo profilo che usa attualmente. Nonostante questa misura auto-inflittasi e un sostanziale understatement deciso probabilmente da chi l’ha consigliata di ridurre all’osso le dichiarazioni (tanto è che, su molti temi di natura pubblica, risulta completamente assente), non sono mancate altre gaffe tipo quella del suo collaboratore pizzicato su Facebook a insultare un cittadino africano con toni da balera razzista.

Le dichiarazioni complottiste della Sen. Pacifico in merito a un presunto sionismo dell’ex Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini

Andrea Palladino scrisse sul giornale diretto da Marco Travaglio un ritratto della senatrice pontina che lasciava poco spazio all’immaginazione.

Si professa “fruttariana”, ovvero il gruppo più estremo dei vegani: pranzo e cena solo a base di frutta, niente “cadaveri” o insalate (mai uccidere una pianta). “I malati di cancro vengono alimentati con cibi altamente acidi che determinano il crollo fisico”, assicura su Facebook, e basta mangiare tante mele per avere una salute di ferro.

Più sostanziale, e politica, è la sua posizione sui temi delicati dell’agenda pubblica. Convinta no vax, ritiene i vaccini il male del mondo. Ha punti fermi, come l’avversione nei confronti di Roberto Saviano: “Si lamentano tutti per la mafia e poi fanno la fila per questo massone”, scrive il 22 ottobre scorso commentando la notizia del successo di pubblico della conferenza dello scrittore a Latina. “Questo personaggio arricchitosi grazie alla massoneria ”, aggiunge rincarando la dose“.

LA SMENTITA

Marinella Pacifico
Marinella Pacifico

Da rilevare, però, che i retroscena dei due autorevoli giornali, di cui uno non di certo nemico del mondo pentastellato, sono stati smentiti fermamente dalla senatrice Pacifico che a La Repubblica ha dichiarato: “È una baggianata. Non ci ho mai pensato“.

Latest from Politica

Torna su