LE PUNTANO UN COLTELLO ALLA PANCIA E LA RAPINANO A BORGO SAN MICHELE. PAGLIARI: “LA SICUREZZA COME PRIORITÀ”

la zona in cui è avvenuta la rapina e il lampione spento
La zona in cui è avvenuta la rapina e il lampione spento

Il consigliere comunale pone l’attenzione alla sicurezza urbana dopo una rapina perpetrata lunedì scorso a Borgo San Michele ai danni di una ragazza 

“La sicurezza dei cittadini deve essere una priorità, al pari della salute”. Sono le parole del consigliere comunale della Lega Alessio Pagliari, dopo aver appreso la notizia di una rapina perpetrata lunedì scorso, in prima serata, in Via Montale a Borgo San Michele.

Vittima dello spiacevole episodio una ragazza che, rientrando a casa, è stata avvicinata da due uomini a bordo di uno scooter e, minacciata con un coltello puntato alla pancia, si è vista sottrarre la borsa.

Alesso Pagliari
Alesso Pagliari

“Fortunatamente – riprende Pagliari – non ci sono state conseguenze fisiche, ma l’evento avrebbe potuto avere esiti più gravi. L’area in questione ha problemi di illuminazione, per questo rinnovo l’invito all’amministrazione comunale ad adoperarsi, con la massima sollecitudine, per verificare il funzionamento dell’illuminazione pubblica e ripristinarne il corretto funzionamento, al fine di dare un maggiore senso di sicurezza ai cittadini e come deterrente ad eventuali azioni criminose”.

“Allo stesso tempo – conclude Pagliari – è fondamentale per i borghi, così come per le altre zone critiche della città, l’installazione di telecamere di videosorveglianza per agevolare le forze dell’ordine nell’attività di prevenzione e repressione dei reati. Nel mio ruolo di consigliere, con spirito di collaborazione e di dialogo, metterò in atto tutte le azioni politiche utili per migliorare la sicurezza urbana, auspicando di trovare ampio sostegno e condivisione su queste tematiche.“

Articolo precedente

LATINA: NELLA VILLETTA A SANTA MARIA CON 20 CHILI DI DROGA, UN ARRESTO. DENUNCIATO ANCHE VIGILE DEL FUOCO

Articolo successivo

OPERAZIONE “SANGUE AMARO”: RINVIATI A GIUDIZIO ANCHE I DUE PONTINI

Ultime da Politica