IMPIANTO RIFIUTI VETRO-PLASTICA A CORI. DE LILLIS ANNUNCIA RICORSO AL TAR

lattine

Il sindaco De Lillis risponde pubblicamente all’interrogazione dei quattro consiglieri di opposizione de L’Altra Città e promette che il Comune procederà con il ricorso al Tar contro l’autorizzazione regionale all’impianto di smaltimento vetro-plastica-lattine in località La Castagnola-Giulianello: “In attesa della comunicazione ufficiale da parte della Regione, stiamo già acquisendo la documentazione istruttoria al fine di procedere al ricorso al Tar avverso il provvedimento autorizzatorio”

LA NOTA DEL SINDACO MAURO DE LILLIS – Abbiamo saputo anche noi dagli organi di stampa della conclusione del procedimento V.I.A. (valutazione impatto ambientale) relativo all’impianto di selezione e trattamento di rifiuti come vetro, plastica e lattine che dovrebbe sorgere tra Giulianello e Artena.

Leggi anche:
CORI, IMPIANTO SMALTIMENTO VETRO-PLASTICA: L’ALTRA CITTÀ INTERROGA IL SINDACO DE LILLIS

In attesa della comunicazione ufficiale da parte della Regione, stiamo già acquisendo la documentazione istruttoria al fine di procedere al ricorso al Tar avverso il provvedimento in questione.
Tuttavia si è sempre evidenziato come la zona dove deve essere ubicato l’impianto presentava una serie di criticità legati ai vincoli insistenti sull’area.

La presente decisione della Regione Lazio sembra averli superati, anche se destano perplessità le numerose varianti che ha l’impianto stesso che poi ha determinato il notevole tempo per la chiusura del procedimento (quasi 4 anni).
Probabilmente la lungaggine del procedimento iniziato nel 2016 ha fatto dimenticare all’attuale minoranza i numerosi incontri pubblici svolti nella delegazione di Giulianello dalla data di presentazione del progetto.

Detto ciò, ricorreremo nelle sedi competenti avverso il parere autorizzatorio V.I.A. emesso dalla Regione e se necessario anche in via emergenziale al Capo dello Stato.
Per essere più chiari: siamo contro la realizzazione dell’impianto, figuriamoci se non prenderemo le opportune precauzioni anche di carattere legale.

Ospedale Di Liegro di GaetaOspedale Di Liegro di Gaeta
Articolo precedente

CONSULTORI CHIUSI NEL SUD PONTINO. "NON UNA DI MENO" ORGANIZZA IL SIT-IN IN REGIONE: "NESSUNA TUTELA PER LE DONNE"

Carabinieri
Prossimo articolo

TERRACINA: AFFITTANO UNO YACHT CON UN ASSEGNO FALSO DA 4MILA EURO

Latest from Same Tags