parcheggio-multipiano-aldo-moro-formia
Il parcheggio multipiano Aldo Moro a Formia

FORMIA VIOLENTA, BOTTE IN CENTRO CON LA POLIZIA: FERMATI DUE PREGIUDICATI

in Cronaca

Attimi di tensione questa mattina nel centro cittadino di Formia.

Il fatto è avvenuto in un luogo molto conosciuto: il Parcheggio multipiano Aldo Moro di Formia. Tre uomini, originari della provincia di Salerno, sono stati fermati dagli agenti della polizia del Commissariato di Formia e, nel corso delle operazioni di identificazione, si sarebbe scatenata una vera e propria colluttazione con i poliziotti.

I due, entrambi pregiudicati, sarebbero poi risultati essere legati ad ambienti della criminalità organizzata, Clan Cuomo, in particolare uno dei due uomini sarebbe attualmente in regime di soggiorno obbligato nel comune di Nocera Inferiore, ossia non avrebbe potuto trovarsi a Formia e in nessuna altra città mentre, invece, girava liberamente noncurante del provvedimento a suo carico.
Formia si conferma un luogo di forte presenza di esponenti o affiliati legati alla camorra che, come si può facilmente dedurre da questo increscioso fatto di cronaca, non si fanno scrupolo di aggredire e venire alle mani persino con uomini delle Forze dell’Ordine.

AGGIORNAMENTO.

“Nella giornata odierna – si legge in una nota del commissariato – gli uomini del Commissariato di Formia hanno tratto in arresto due pregiudicati campani, con numerosi precedenti per associazione a delinquere, omicidio, spaccio di sostanze stupefacenti, rapina, sorpresi nel centro di Formia in un probabile “summit” di malaffare.

Già da alcuni mesi personale della Squadra Investigativa del Commissariato, in sinergia con la Squadra Mobile della Questura di Salerno aveva sotto osservazione alcuni soggetti, probabilmente organici al “Clan Cuomo” operante in quella provincia, dell’area cavese – Nocera inferiore, che erano stati già controllati e fermati durante parallele attività info investigative con i colleghi omologhi di Salerno. Pertanto, avuta segnalazione che i tre sospetti si trovavano nel centro cittadino di Formia, con le opportune precauzioni del caso, personale in borghese, coadiuvato dal personale in divisa in servizio di Volante, procedeva al controllo dei soggetti, che erano intenti a dialogare tra loro.

Immediatamente, all’atto dell’ identificazione, gli agenti notavano un certo nervosismo, in particolare da parte di uno dei fermati, che riferiva di non avere documenti al seguito. Mentre parlava, improvvisamente, l’uomo si scagliava contro gli operatori di polizia, sferrando calci e pugni, divincolandosi per cercare la fuga. Con non poca difficoltà, però, gli agenti riuscivano a rendere il prevenuto inoffensivo ammanettandolo.

Immediatamente condotti presso il Commissariato, dopo gli accertamenti del caso uno dei tre fermati, R. D. classe 1986, risultato già sottoposto alla Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel Comune di Nocera Inferiore (SA) veniva pertanto tratto in arresto perché inosservante alla Misura di Prevenzione già irrogata nei suoi confronti e condotto presso la Casa Circondariale di Cassino; T.M. classe 1993, responsabile delle “minacce, violenza, resistenza” nei confronti degli agenti del Commissariato, veniva tratto in arresto per i predetti reati e trattenuto presso le camere di sicurezza del Commissariato in attesa della celebrazione del rito direttissimo previsto per lunedì 15 presso il Tribunale di Cassino, mentre il terzo individuo, P.G. classe 1993, dimorante in provincia di Latina, è stato munito di Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Formia per anni tre. Gli Agenti aggrediti, rimasti lievemente feriti, sono stati medicati presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale e successivamente dimessi.”

 

Latest from Cronaca

Torna su