FONDI, VENDITTI: “COMUNE IGNORA I GIOVANI, MASCHIETTO SCORDA LA DELEGA”

Fondi, il consigliere comunale d’opposizione Salvatore Venditti (Camminare Insieme) riprende il sindaco Beniamino Maschietto: “Sulle Deleghe manca ancora quella delle Politiche giovanili”

“A un anno dalle elezioni e ad undici mesi dalla nostra interpellanza, dopo un intenso lavoro – spiega Venditti in una nota – il Sindaco Maschietto ha finalmente concluso il puzzle delle deleghe. Un lavoro molto lungo e faticoso per far combaciare tutte le tessere, pescando soprattutto tra i non eletti dello scorso autunno e facendo rientrare chi, pochi mesi fa, ha dovuto lasciare il proprio posto da consigliere. 

Un puzzle tanto atteso, ma incompleto. Colpevolmente incompleto. Che l’attenzione ai giovani non sia una priorità di questa amministrazione è cosa risaputa, basti leggere i dati di Openbilanci dove alla voce “Politiche Giovanili, Sport e Tempo Libero” la spesa media del Comune di Fondi negli ultimi cinque anni è di soli 1,42 € pro capite, molto al di sotto rispetto a quanto speso dai Comuni limitrofi. Scendendo più nel dettaglio, alla voce di spesa “Giovani”, l’importo risulta essere addirittura pari a 0€“.  

“Che il Sindaco, invece, non abbia assegnato la fondamentale delega alle Politiche Giovanili è una scelta che ci lascia sbalorditi. Nel programma di Maschietto – incalza Venditti – era presente una attenzione particolare ai giovani, la stessa attenzione che a distanza di un anno non si è trasformata in fatti. Crediamo che il nostro territorio abbia tanto da offrire agli under 35: innanzitutto, come proposto in campagna elettorale e poi magicamente letto anche nel programma dell’attuale amministrazione, Fondi potrebbe istituire uno sportello Informagiovani, volto a fornire ai ragazzi tutte le informazioni e le opportunità per investire nel nostro territorio. Ma siccome pensiamo che il futuro è adesso – continua il consigliere di minoranza – sarebbe importante metterli adesso al centro della polis: per questo proponiamo la creazione di un “Forum dei Giovani”. Uno spazio di dibattito e confronto tra under 30, con lo scopo di avviare un processo di partecipazione più attiva alla vita democratica della nostra città. Il forum, attraverso il costante colloquio con il Sindaco (visto che non c’è un assessore o un delegato alle Politiche Giovanili) avrà il compito di portare la voce di una generazione all’interno dell’amministrazione, attraverso proposte, idee, iniziative e ricerche. Per ragionare su Fondi tra 10 anni, proprio con chi della città nel 2030 si troverà ad essere il motore trainante”.

“Tutto questo lo proporremo all’amministrazione Maschietto – conclude Venditti – ma al tempo stesso ci chiediamo se siamo solo noi ad aver notato questa mancanza di attenzione verso una generazione. Possibile che mentre erano seduti attorno al tavolo ad aiutare l’amministrazione a comporre il puzzle delle deleghe, i Giovani di Forza Italia e di centrodestra non si siano resi conto del pezzo mancante?”.

Articolo precedente

CISTERMA, MEROLLA ATTACCA MANTINI SULLA SANITÀ: “DA DIRIGENTE REGIONALE NON HA FATTO NULLA”

Articolo successivo

DIRTY GLASS, IL PROCESSO ANCORA NON DECOLLA

Ultime da Politica