FARE VERDE VS COMUNE DI SPERLONGA: IL TAR DÀ RAGIONE AGLI AMBIENTALISTI SUI RIFIUTI

Tar

Fare Verde Sperlonga vince il suo ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale di Latina contro il Comune di Sperlonga. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio si è pronunciato con la sentenza relativa al ricorso n.153 del 2020 presentato da Fare Verde Gruppo Sperlonga rappresentato dall’Avv. Carlo Coratti con studio legale a Frosinone 

“Nello specifico il sodalizio Ambientalista ha presentato  ricorso ai sensi degli articoli 117 e 31 del c.p.a. per l’accertamento dell’obbligo del Comune di Sperlonga di provvedere sulle richieste inoltrate appunto da Fare Verde di rimozione dei rifiuti, abbandonati indiscriminatamente lungo l’arteria comunale dinanzi alla piattaforma dei rifiuti (area già sottoposta a sequestro dall’Autorità Giudiziaria). Il TAR di Latina ha ritenuto fondato il ricorso, essendo indubbio l’obbligo del Comune di Sperlonga di concludere il procedimento , assumendo una motivata determinazione. Il TAR  ritenuto che  il ricorso deve essere accolto e per l’effetto deve essere ordinato al Comune di Sperlonga  ex art. 117 del c.p.a.  di concludere il procedimento entro il termine di 30 giorni dalla  notificazione o comunicazione in via amministrativa della decisione. In definitiva il Comune di Sperlonga  è stato anche  condannato alle spese e competenze del giudizio che ammontano a 1.500 euro oltre alle spese forfettarie, IVA e Cpa.

Il Dott. Marco Belli Consigliere Nazionale di Fare Verde ha espresso soddisfazione per la sentenza emessa dal TAR dopo che il Comune di Sperlonga si era ostinato a non rispondere ai solleciti inviati per far rimuovere i rifiuti abbandonati davanti alla ex piattaforma rifiuti di via Valle Sica. Il Presidente di Fare Verde  Sperlonga Flavia Rosato: le leggi devono essere rispettate dai privati cittadini, dalle aziende e soprattutto dalla Pubblica Amministrazione che deve dare l’esempio a tutti”.

Chiesa Immacolata
Articolo precedente

INTERDIZIONE CHIESA DELL'IMMACOLATA. ARRIVA L'ORDINANZA DEL SINDACO

La flotta di Csc
Prossimo articolo

TRASPORTI A LATINA: SITUAZIONE AL LIMITE. PC: "CSC HA SOPPRESSO ALTRE 90 CORSE"

Latest from Same Tags