ESTORSIONE E MALOCCHI: ASSOLTA CIARELLI

malocchio

La 38enne Virgilia Ciarelli è stata assolta dall’accusa di aver praticato un’estorsione con la scusa del malocchio: il fatto non sussiste

Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Giorgia Castriota, ha assolto la 38enne della nota famiglia di Latina, accusata di estorsione per una vicenda risalente a 5 anni fa quando, secondo il pm Giuseppe Bontempo che ha condotto le indagini, avrebbe chiesto soldi per togliere il malocchio a una donna di Latina.

Secondo l’accusa, la 38enne avrebbe poi dichiarato alla vittima che la sua famiglia sarebbe stata in grado di togliere di mezzo chiunque considerasse un nemico.

Ad ogni modo, alla donna di Latina che chiedeva di tener lontano il maleficio, la Ciarelli, secondo l’accusa, avrebbe detto che nulla sarebbe accaduto se solo avesse pagato, estorcendole così 600 euro.

Virgilia Ciarelli, tramite l’avvocato Sartori, ha chiesto di essere giudicata col rito abbreviato ed è stata assolta.