ELEZIONI TERRACINA E FONDI: POCHE SORPRESE, TINTARI E MASCHIETTO IN TESTA

VOTAZIONI REFERENDUM

Elezioni Terracina e Fondi: senza sorprese almeno per il momento lo scrutinio per il rinnovo di sindaci e consiglieri comunali

I dati, ovviamente, sono ancora parziali. Da ciò che risulta dal Ministero dell’Interno, a Terracina su 45 sezioni 20 sono state già scrutinate ed è possibile avere un quadro abbastanza esplicativo. La favorita e prescelta dall’ex sindaco Procaccini, Roberta Ludovica Tintari, appoggiata da Fratelli d’Italia, Uniti e Liberi, Insieme per Roberta Tintari e Cambiamo con Toti, è in testa con il 44% (oltre 4mila voti. La segue il candidato di Lega, Forza Italia e la sua lista omonima, Valentino Giuliani che ha il 34,08%.

Poi, tutti gli altri staccatissimi: Armando Cittarelli (PD) col 6,96%, Gianfranco Sciscione 6,03%, Piero Vanni (M5S) 4,58% e Gabriele Subiaco (Europa Verde) 4,32%.

A Fondi, dove gli scrutini vanno più a rilento, per il momento il candidato di Forza Italia e Lega Beniamino Maschietto si trova appena sotto il 50% dei voti nelle sezioni del centro cittadino, più alto il dato nelle periferie.
Qualcuno degli avversai potrebbe arrivare al ballottaggio. A contenderselo, l’ex sindaco Luigi Parisella e il candidato di Fratelli d’Italia Giulio Mastrobattista. Rimangono molto lontani Raniero De Filippis (PD), Francesco Ciccone (Fondi Vera) e Giuseppe Manzo (M5S).
Su 33 sezioni, 9 sono state scrutinate. Maschietto è al 49,91%, a seguire Parisella col 17,56% e Mastrobattista col 13,91%. Al terzo posto, per ora, c’è Francesco Ciccone (8,32%), penultimo e ultimo Raniero De Filippis (8,24%) e Gisueppe Manzo (2,07%).

covid
Articolo precedente

COVID-19: NEL LAZIO IN 24 ORE 238 CASI. D'AMATO: "SUD PONTINO FORTEMENTE MONITORATO"

violenza psicologica
Prossimo articolo

SCHIAFFEGGIATO E MINACCIATO UN UOMO DI APRILIA PER 7MILA EURO: CONDANNATO UN 33ENNE DI CORI

Latest from Same Tags