Solaio seminterrato della Scuola Caio Valerio Flacco di Sezze Scalo

DI PALMA RILANCIA LA PROPOSTA DI ERAMO SULLA SCUOLA DI SEZZE SCALO

in Politica

Il consigliere di opposizione del gruppo Biancoleone Serafino Di Palma ha fatto sapere di considerare la proposta fatta dal Presidente del Consiglio Enzo Eramo durante la seduta del 28 maggio 2018 come l’unica attualmente percorribile.

FONDI REGIONALI CHE NON ARRIVANO

Alla luce dei ritardi nei trasferimenti regionali a favore del Comune di Sezze per la messa in sicurezza dell’Istituto comprensivo di scuola materna, elementare e medie Caio Valerio Flacco  (304mila euro riconosciuti dalla Determina Dirigenziale n.05252 del 29 aprile 2015 a cui si sommano i 100mila euro derivanti dal Programma triennale delle opere pubbliche 2016/2018) il consigliere dello Scalo considera il ricorso al mutuo bancario l’unica soluzione possibile in tempi ragionevoli.

Solaio seminterrato del magazzino comunale contiguo alla Scuola Valerio Flacco

MUTUO BANCARIO UNICA SOLUZIONE

Dal momento che sulla scuola di Via Bari pende la scadenza del 20 agosto 2020 entro la quale dovranno essere eseguiti una serie di interventi indicati nella relazione del 10 agosto 2018 dell’ing. Vincenzo Giannetto, pena la decadenza del Certificato di Idoneità Statica, e dal momento che non risulta gravino attualmente ulteriori mutui bancari sull’ente locale, Di Palma invita i membri del Consiglio e la Giunta di Sergio Di Raimo a valutare ed eventualmente accogliere la proposta formulata da Eramo appena un anno e mezzo fa.

BIANCOLEONE CON ERAMO

Di Palma sottolinea che la proposta del Presidente del Consiglio è stata presa in considerazione e considerata degna di approfondimento anche dagli altri due esponenti di Biancoleone, Paride Martella e Giovan Battista Moraldo. Si ricordi che i 39mila euro provenienti da un fondo del Ministero dello Sviluppo Economico e stanziati con la delibera di Giunta n.136 lo scorso 10 settembre per il consolidamento del solaio del deposito comunale, contiguo ad una delle vie d’accesso dell’edificio scolastico, non saranno sufficienti a mettere in sicurezza l’intero plesso.