ACQUALATINA, VOTATO IL BILANCIO. FORMIA E CISTERNA CONTRARIE, VILLA: “QUASI NULLA PER LA DISPERSIONE IDRICA”

Acqualatina

Assemblea dei soci “difficile” oggi in Acqualatina: il bilancio è stato approvato, solo Formia e Cisterna hanno votato contro. Comune di Latina astenuto. Il sindaco di Formia Paola Villa: “Discussione surreale, senza risposte, senza né arte né parte”

“Questa mattina – si legge in una nota del Comune di Formia – si è tenuta l’assemblea dei soci di Acqualatina S.p.A. per l’approvazione del Bilancio annuale. Il capitale sociale della società è detenuto per la parte pubblica da 36 comuni detentori del 51% delle quote di cui lo 0,73% è del Comune di Formia. Il restante 49% dal privato Idrolatina S.r.l.

Paola Villa
Paola Villa

“Il sindaco Paola Villa ha partecipato in videoconferenza all’assemblea svolta tra mille difficoltà tecniche della piattaforma utilizzata dal gestore Acqualatina, per cui è stato richiesto dai Comuni di Formia, Anzio, Cisterna, Roccasecca dei Volsci, Roccagorga, Sermoneta, Amaseno, Itri, Ventotene e Latina un rinvio della votazione. Tale rinvio non è stato approvato”.

“Il sindaco di Formia – prosegue la nota – ha sottolineato di non condividere le scelte societarie sulla volontà del gestore di continuare ad investire ingenti capitali nella ricerca di nuove fonti di approvvigionamento lasciando a meno della metà gli investimenti sul recupero delle perdite”.

Poco chiaro è il bilancio nel dettagliare i costi aziendali finalizzati alla manutenzione ordinaria delle reti oltre che gli investimenti sul risanamento delle reti”. Ecco perché “il Comune di Formia ha avanzato la proposta di destinare parte degli utili aziendali, che ammontano a 9.199.010,00 di euro, alla salvaguardia delle sorgenti Mazzoccolo e Capodacqua, che alimentano i sei comuni del sud pontino, o in alternativa per la pubblicizzazione del servizio idrico. Richiesta a cui non è stato dato seguito”.

Alla fine “il Bilancio di Acqualatina S.p.A. anno 2019 è stato approvato con il voto contrario di Formia e Cisterna di Latina, con 4 Comuni astenuti su un totale di 17 presenti e il Comune di Ventotene che, dopo la dichiarazione di non conformità della riunione, si è rifiutato di esprimere un suo voto“.

Foto lavori Cellole-Minturno
Foto lavori Cellole-Minturno

La cosa più ovvia oggi è aver votato contro il bilancio della società che gestisce la rete idrica, le sorgenti, i pozzi, le fognature e i depuratori di 39 comuni, 33 nella provincia di Latina, 2 nella provincia di Roma e 4 nella provincia di Frosinone – ha dichiarato il sindaco di Formia Villa – Innanzitutto una seduta imposta solo da remoto, senza alcuna possibilità di farla in presenza. Una seduta per cui è stato difficile collegarsi, dove chi parlava, in particolare chi rappresentava il gestore, non aveva un audio ottimale, dove era difficile controllare se le quote rappresentate erano in presenza, se all’atto della votazione eravamo tutti nella stessa “stanza virtuale”. Insomma una Assemblea di quelle dove i numeri contano all’insegna del “non ho sentito”, “non ho capito”, “scusi chi sta parlando adesso”, “può ripetere”…dove le domande o sono state eluse o sono state escluse. Abbiamo chiesto il rinvio della seduta ma non è passata tale votazione, anzi il privato Idrolatina se ne è pure risentito. A quel punto, dopo una discussione surreale, senza risposte, senza né arte né parte si è votato contro un bilancio che ha 9milioni di utili, che ratifica 4 appalti dati dal gestore direttamente a Veolia, la multinazionale che detiene il 49% della parte privata, dove nel Piano Nuove Risorse abbiamo enormi risorse finanziarie per i pozzi dei 25 Ponti e per la condotta Cellole-Minturno (dove, in particolare per la parte campana, non c’è dato chiaramente sapere chi sta facendo i lavori, quali siano state le gare di appalto, dove siano gli avvisi per tali gare), ma quasi nulla per la dispersione delle reti. Oggi palese l’inopportunità della seduta, la non conformità della votazione…insomma ordinarietà del gestore Acqualatina“.

immagine d'archivio
Articolo precedente

ABBANDONA I RIFIUTI A SS. COSMA E DAMIANO E RUBA LA FOTOTRAPPOLA PER NON ESSERE RICONOSCIUTO

Ospedale Santa Maria Goretti
Prossimo articolo

LATINA, LITIGANO DAVANTI AL PRONTO SOCCORSO, POI CALCI E PUGNI AI POLIZIOTTI: ARRESTATO TOSSICODIPENDENTE

Latest from Same Tags