TORNA IL CAROSO FESTIVAL

Evgeny Beleninov
Evgeny Beleninov

Dopo un anno di pausa forzata, causa pandemia, torna il Caroso Festival pronto a festeggiare la ventiseiesima edizione proponendo alcuni dei nomi più importanti della seicorde in quella che può essere considerata la rassegna dedicata alla chitarra tra le più longeve a livello mondiale. Tre le date da segnarsi in agenda: venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 agosto e come sempre in differenti locations

La bellezza del Caroso Festival è quella di offrire le molteplici espressioni della chitarra in alcune delle più belle storiche strutture dei territori di Sermoneta e Lanuvio, grazie ad alcuni dei giovani autori e interpreti sia italiani che provenienti dall’estero. Ogni performance sarà ad ingresso gratuito ma limitata a un numero di persone (tra le 40 e le 50 in base a dove si svolgeranno).

Michele Di Filippo

Il primo protagonista sarà Evgeny Beleninov, venerdì 6 agosto dalle 19.15 presso il Bastione San Sebastiano di Sermoneta; originario della Russia, attualmente vive a Berlino sviluppando un’attività concertistica, come solista o con vari ensemble di musica da camera, principalmente in Europa. Proporrà musiche di Scalatti, Bach, e Mangoré. Stesso incantevole luogo e medesimo orario per il secondo concerto della rassegna con Simone Salvatori in scena sabato 7 agosto; “giocherà” in casa essendo originario di Latina ma con una notevole esperienza acquisita che lo ha portato ad esibirsi a livello internazionale e a vincere numerosi concorsi e borse di studio. Renderà omaggio a John Dowland, San, de Saint Luc, De Visée e Francesco da Milano.  La chiusura sarà affidata a Michele Di Filippo domenica 8 agosto presso lo storico Teatro Comunale Don Bosco a Lanuvio; è considerato tra i più giovani talentuosi interpreti della chitarra classica, originario di Genzano di Roma a soli 16 anni ha iniziato i suoi primi concorsi a livello nazionale, ottenendo sempre consensi di pubblico e critica. Durante il suo concerto proporrà un toccante percorso tra le note di Roland Dyens.

Simone Salvatori

La rassegna è come sempre ideata e diretta dal maestro Stefano Raponi e si avvale del patrocinio dei comuni che ospitano di volta in volta l’evento con il supporto degli sponsor Officine Ceccacci e Oc Progetti.  Per avere ulteriori informazioni sulla manifestazione si può visitare il sito ufficiale www.carosofestival.it

Articolo precedente

GAETA, BARCHE SOTTOCOSTA MULTATE NELLA ZONA “QUARANTA REMI”

Articolo successivo

PONTINIA: 150 CHILI DI MARIJUANA TROVATI IN UNA SERRA. 3 ARRESTI

Ultime da Eventi

CORI NEL MEDIOEVO

Cori nel Medioevo: domenica la presentazione del libro. Si tratta del secondo incontro con l’autore dei