TEST SALIVARI PER COVID-19, LO SPALLANZANI LI BOCCIA: “NON SONO RAPIDI”

TEST SALIVARE

Coronavirus lo Spallanzani boccia i test salivari e spiega: la loro efficacia non è in discussione, ma i risultati non sono immediati

“Per quanto riguarda i test salivari antigenici – spiega lo Spallanzani sul suo sito – il nostro laboratorio ha testato due soluzioni. La prima ha mostrato livelli di sensibilità simili a quelli dei tamponi antigenici rapidi, ma il test deve essere effettuato in laboratorio, quindi, a meno che non si attivino unità di laboratorio presso i punti dove viene effettuato il prelievo, non è utilizzabile in contesti di screening rapido (es. aeroporti) dal momento che tra prelievo del campione, trasporto e accettazione in laboratorio, esecuzione del test e refertazione, i risultati, seppur più veloci ad ottenersi rispetto al test molecolare, non sono immediati. La seconda soluzione invece è a lettura visiva (la cosidetta ‘saponetta’), non richiede strumentazione di laboratorio, può essere quindi utilizzata fuori dai laboratori e dà i risultati in pochi minuti, ma applicata alla saliva (contesto diverso da quello per cui è certificato, cioè tampone), ai primi test effettuati sembrerebbe risultare meno performante rispetto al test molecolare standard“.

“I test antigenici e molecolari su campioni di saliva – precisa lo Spallanzani – al momento difficilmente si prestano allo screening rapido di numerose persone in quanto richiedono un laboratorio attrezzato”.
Secondo l’istituto, il test molecolare, conosciuto come tampone, rimane ancora il migliore in assoluto per la diagnosi del Covid.

“Gli altri metodi – conclude lo Spallanzani – vanno utilizzati se non si dispone della possibilità di accedere al test molecolare classico, oppure per scopi diversi dal contesto diagnostico, quale la sorveglianza epidemiologica”.

Foto tratta dalla pagina Facebook di Prossima Apertura
Articolo precedente

APRILIA, RIQUALIFICAZIONE TOSCANINI: "PROSSIMA APERTURA" VINCE IL PREMIO URBANISTICA

COVID
Prossimo articolo

COVID-19, LAZIO: 230 CASI IN 24 ORE. REGIONE: VACCINO ANTINFLUENZALE A 2,4 MILIONI DI CITTADINI

Latest from Same Tags