TERRACINA: NOMINATO IL COMMISSARIO. È IL PREFETTO DI CAMPOBASSO

Francesco Antonio Cappetta
Francesco Antonio Cappetta

Terremoto giudiziario e politico a Terracina: il Prefetto Falco ha nominato il Commissario dopo le dimissioni di Sindaco e consiglieri comunali

Il Prefetto di Latina, Maurizio Falco, ha individuato nell’attuale Prefetto di Campobasso, Francesco Antonio Cappetta, il commissario prefettizio che traghetterà il Comune di Terracina fino alle prossime elezioni. Il Commissario inizierà a guidare l’amministrazione a Terracina dal prossimo 1 agosto.

Nato a Trani il 1° luglio 1955. È laureato in Giurisprudenza ed abilitato all’esercizio della professione forense.Entrato in carriera nell’ottobre 1985, è stato assegnato alla Prefettura di Matera, dove ha diretto la I Sezione del I Settore.

Dal  luglio 1988 è stato trasferito alla Prefettura di Foggia ove, tra l’altro, ha svolto le funzioni di Vice Dirigente del II Settore. Da gennaio a marzo 1991 è stato inviato in missione a Siracusa in occasione del terremoto.Nel 1992 è stato trasferito a Bari ove inizialmente ha disimpegnato le funzioni di Vice Dirigente della Sezione Invalidi Civili e successivamente di Vice Capo di Gabinetto, espletando nel contempo l’incarico di coordinatore dell’Ufficio del Commissario delegato per l’emergenza socio-economico-ambientale nella Regione Puglia.Dal marzo 1996 al giugno dello stesso anno è stato inviato in missione presso la Prefettura di Foggia ove ha diretto il I Settore.

Dal settembre al dicembre 1998 ha svolto, in assenza del titolare le funzioni di Capo di Gabinetto della Prefettura di Bari.In data 17 giugno 2000 è stato inquadrato nella qualifica di Viceprefetto Aggiunto, ai sensi del decreto legislativo 19 maggio 2000, n. 139 ed è stato promosso nella qualifica di Viceprefetto con decorrenza 1° gennaio 2002.Dal 2001 è stato addetto all’Area Rapporti con gli Enti Locali, Studi e Documentazione, assumendo anche la dirigenza dell’Ufficio Provinciale Elettorale.

Dall’aprile 2003 all’aprile 2004 gli sono state conferite le funzioni di Dirigente dell’Area I bis: Ordine e Sicurezza Pubblica.Dall’aprile 2004 al marzo 2006 ha assunto l’incarico ulteriore di Coordinatore dell’Ufficio del Governo. Da marzo 2006 all’aprile 2007 ha disimpegnato le funzioni di Dirigente dell’Area IV: Applicazione del sistema sanzionatorio amministrativo; affari legali, contenzioso e rappresentanza in giudizio.Dall’aprile 2007 al giugno 2008 ha assunto la titolarità dell’Area II: Raccordo con gli Enti Locali; Consultazioni Elettorali.

Dall’aprile 2007, per la durata di un anno, è stato Dirigente Reggente in posizione di staff dell’Ufficio del Rappresentante dello Stato e della Conferenza Permanente. Dal giugno 2008 trasferito presso la Prefettura di Pordenone, ha svolto le funzioni di Vicario, fino al febbraio 2011.

Dal 1° marzo 2009 al 17 agosto dello stesso anno ha disimpegnato le funzioni di Prefetto Reggente in sede vacante. Dal 21 febbraio 2011 è stato trasferito presso la Prefettura di Foggia per esercitare le funzioni di Vicario.Dall’ottobre 2011 all’ottobre 2012, da Vicario, ha assunto la reggenza dell’Area II: Raccordo con gli Enti Locali; Consultazioni Elettorali.

Dal 13 gennaio 2013 al 26 dicembre 2013, da Vicario, è stato Dirigente Reggente dell’Area I: Ordine e Sicurezza Pubblica.Dal 18 aprile 2016 è stato trasferito presso la Prefettura di Bari per svolgere le funzioni Vicarie. Dal 12 settembre 2016, da Vicario, ha assunto la Reggenza dell’Area IV della Prefettura di Bari.Dal 10 agosto 2017 è stato nominato Prefetto della Repubblica con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri.Dal 21 agosto 2017 gli è stato conferito l’incarico di Commissario Straordinario del Governo per l’area del Comune di Castel Volturno (CE), presso la Prefettura di Caserta per il superamento delle situazioni di particolare degrado dell’area caratterizzata da una massiva concentrazione di cittadini stranieri.

Dal 23 luglio 2018 al 14 marzo 2021 gli è stato conferito l’incarico di Prefetto di Benevento.Tra gli incarichi espletati nel corso della carriera si ricordano quelli di Commissario Straordinario dei Comuni di Isole Tremiti (FG), Giovinazzo (BA), Valenzano (BA), San Ferdinando di Puglia (BT), Monte Sant’Angelo (FG), San Nicandro Garganico (FG), Zapponeta (FG), Cassano delle Murge (BA), di Sub Commissario dei Comuni di Barletta, Gravina in Puglia (BA), Canosa di Puglia (BT),  Corato (BA), Monopoli (BA), Altamura (BA), presso l’Amministrazione Provinciale di Bari e presso la Provincia di Foggia.Ha partecipato, inoltre, in qualità di componente, alla Commissione Straordinaria per la provvisoria gestione dei Comuni di Gallipoli (LE) e Boscoreale (NA), sciolti per infiltrazione della criminalità organizzata ed, in qualità di Presidente alla Commissione di accesso presso il Comune di Scanzano Ionico (MT).

È stato Presidente e componente di varie Commissioni Elettorali, componente di Commissioni per il collaudo di opere pubbliche, nonché componente di Commissioni di sorveglianza e scarto atti d’archivio.Ha assunto numerosi incarichi di docenza in “Diritto e Procedura Penale” ed è autore di molteplici pubblicazioni inerenti le materie di specifica competenza.

Nel 2005 è stato nominato Presidente della Commissione di accesso presso il Comune di Scanzano Jonico (MT).Nel novembre 2012 è stato, altresì, designato Presidente della Commissione d’indagine istituita presso i Comuni di Rende (CS), Ordona (FG) e Bovalino (RC) per accertare tentativi di infiltrazione da parte della criminalità organizzata, quest’ultimo successivamente sciolto con Decreto del Presidente della Repubblica.

È stato, altresì, designato Commissario ad Acta per l’esecuzione di innumerevoli provvedimenti giurisdizionali ordinari ed amministrativi.Nel febbraio 2015 è stato nominato Commissario Straordinario per la provvisoria gestione del Comune di Gioia Tauro (Reggio Calabria).Nel gennaio 2016 è stato nominato Commissario Prefettizio per la provvisoria gestione del Comune di Zapponeta (Foggia).

Articolo precedente

INVIA FILE DEI LORO AMPLESSI A MOGLIE E FIGLIA PER RICATTARE L’EX AMANTE: IN ARRESTO UNA DONNA A FONDI

Articolo successivo

COSTI RUOLI IRRIGUI: CHIESTI ALLA REGIONE LAZIO I CONTRIBUTI FINANZIARI

Ultime da Politica