TERRACINA. INTIMIDAZIONE ALLA SEDE PD, LA CONDANNA DELLA POLITICA. L’OMBRA DEL CLIMA AVVELENATO DEL 2016

sede PD
Sede PD di Terracina vandalizzata

L’atto vandalico ai danni della sede del Partito Democratico a Terracina ha generato sconcerto tra le forze politiche. Solidarietà dal sindaco facenti funzioni Roberta Tintari e dal candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle Piero Vanni

Questa mattina, i militanti del Partito Democratico di Terracina hanno avuto un brutto risveglio quando hanno visto la vetrina della sede cittadina frantumata. Sono in corso le indagini per risalire agli autori del gesto, sopratutto a poco più di un mese dalle prossime elezioni amministrative in cui la città voterà per sindaco e consiglieri comunali. L’auspicio è che il clima non sia avvelenato quanto quello del 2016 quando, come le inchieste della magistratura hanno dimostrato, ci furono persino clan a gestire le affissioni dei manifesti nella città.

Leggi anche:
ARRESTI PER GINA CETRONE INSIEME AI DI SILVIO: ESTORSIONE E ILLECITI ELETTORALI

Il sindaco Tintari ha voluto esprimere la sua solidarietà direttamente dalla pagina del Comune di Terracina: “Solidarietà e sconcerto per un gesto grave e odioso che ha finalità intimidatorie contro chi, seppur da uno schieramento avversario, si impegna politicamente per la città. Mi auguro che le forze dell’ordine riescano a risalire presto agli autori di questo atto meschino. Non permetteremo a nessuno di inquinare il clima della campagna elettorale con gesti e intimidazioni simili“.

Non da meno, il candidato sindaco dei 5Stelle Piero Vanni: “Trovo sconcertante quanto accaduto questa notte alla sede del Partito Democratico di Terracina colpito da ignoti che ne hanno vandalizzato l’ingresso e mi auguro che questo gesto non sia dovuto a un avvelenamento del clima politico conseguenza della ormai prossima scadenza elettorale: sarebbe intollerabile. Colpire la sede di un partito non è in ogni caso mai un buon segnale, particolarmente in una città come la nostra che di politica, confronto e comprensione ha da sempre decisamente bisogno. Mi auguro le forze dell’ordine rintraccino i responsabili al più presto e nel frattempo esprimo tutta la mia solidarietà ai responsabili cittadini del Pd”.

Condanna del gesto certa, movente e vandali rimangono ancora misteriosi.

sharing monopattini
Articolo precedente

LATINA, MONOPATTINI E BICI: ASSEGNATO IL SERVIZIO DI MICROMOBILITÀ IN SHARING

Miriam Leone 1
Prossimo articolo

"A CUP OF COFFEE WITH MARILYN": IL FILM DI SUCCESSO PER LA CATENA PONTINA "LE CINÉMA CAFÉ"

Latest from Same Tags