SULL’ASILO NIDO COMUNALE “MINTURNO LIBERA” CONTRO LA GIUNTA STEFANELLI

in Politica

L’associazione “Minturno libera” mostra di non gradire le promesse fatte dalla Giunta Stefanelli riguardo l’istituzione di una scuola per l’infanzia a Marina di Minturno e non ancora mantenute.

La scuola per l’infanzia avrebbe dovuto essere inaugurata per l’avvio di quest’anno scolastico, ma al di là delle dichiarazioni di due anni fa a mezzo stampa del primo cittadino, l’attivazione del plesso è ancora di là da venire.

L’associazione pone inoltre l’attenzione sullo spostamento di una scuola che, seppur di poco più di un chilometro, comporta per gli alunni e le relative famiglie il dover ricorrere a nuove soluzioni logistiche.
Minturno libera si chiede sarà il futuro utilizzo della struttura dell’attuale scuola dell’infanzia “Don Luigi Marchetta” di via Pietro Fedele.

Infine viene proposta da parte dell’Associazione, in alternativa alla scuola per l’infanzia destinata ai bambini tra i 4 e i 6 anni, l’istituzione di un asilo nido comunale, struttura educativa destinata ai bambini di età compresa tra 1 anno e i 3 anni , che è ciò di cui Minturno è sprovvista .

UN ASILO DA INAUGURARE A SETTEMBRE 2019

Secondo il comunicato: “… alla fine del 2017 il sindaco Gerardo Stefanelli comunicava a mezzo stampa la concessione di un finanziamento di 420mila euro da parte del CIPE per il completamento della nuova Scuola dell’infanzia a Marina di Minturno, progetto proposto durante l’ultima campagna elettorale dalla Lista Civica “Insieme per Minturno” e dall’assessore ai lavori pubblici Mino Bembo”.
Nello stesso articolo  apparso il 28 dicembre 2017 su www.temporeale.info, si leggeva “…che il primo cittadino aveva prefissato come obiettivo la conclusione di tali lavori entro il mese di settembre del 2019.
All’inizio di quest’anno, esattamente il 4 gennaio, il dott. Stefanelli dichiarava, sulla sua pagina facebook istituzionale, che il progetto era in via di ultimazione, post ripreso con il copia e incolla anche dal presidente del consiglio comunale, Giuseppe Tomao.

A oggi, però, a quanto pare, i lavori non solo non sono in via di ultimazione ma non sembrano neanche iniziati… e la struttura appare nelle stesse condizioni delle foto utilizzate due anni fa per fare propaganda al progetto e mostrare lo stato di degrado e abbandono dell’epoca, insomma lo stesso in cui versa oggi.
Forse il termine lavori era settembre 2020?
Inoltre, vorremmo far notare che se è realmente quella è la struttura, la stessa appare non protetta e priva di cartellonistica da cantiere e quindi facilmente soggetta a danneggiamenti e intrusioni notturne. Essendo essa un’opera pubblica di interesse rilevante per la cittadinanza, ci permettiamo di consigliare una maggiore delimitazione dell’area.
L’idea di Minturno Libera, invece, è quella di valutare l’apertura di un asilo nido pubblico sul territorio comunale che attualmente manca, grave carenza per un comune come il nostro che conta circa 20000 residenti su cui secondo noi bisognava intervenire in via prioritaria.

Latest from Politica

Torna su