SFALCIO NELLE SCUOLE DI LATINA, LNC: “AMMINISTRAZIONE INCAPACE DI METTERE A REGIME MANUTENZIONE”

I consiglieri comunali di Latina nel Cuore
I consiglieri comunali di Latina nel Cuore

Sfalcio dell’erba nelle scuole, Latina nel Cuore: “Amministrazione Coletta incapace di mettere a regime la manutenzione del verde per 6 anni consecutivi”

“Ormai da settimane è iniziata la bella stagione, anche se l’amministrazione Coletta sembra non essersene accorta. Nelle scuole della città, infatti, l’erba continua a crescere folta senza che dal Comune nessuno muova un dito per provvedere al suo sfalcio, come riferitoci da diversi genitori e insegnanti di numerosi istituti della città. 

Nonostante le solite promesse, a pochi giorni dall’inizio del mese di maggio le piante continuano a crescere indisturbate: una contingenza che si ripete ogni anno, con l’attuale amministrazione che non è mai riuscita a mettere a regime la manutenzione del verde per ben sei anni consecutivi. 

E, a proposito di situazioni che ricorrono ciclicamente ogni 12 mesi, anche nel 2022 siamo arrivati a fine aprile senza sapere se sia stato programmato o meno il piano di disinfestazione per le zanzare. Già in passato, infatti, abbiamo assistito a ritardi colossali, i quali successivamente hanno reso impossibile arrestare il proliferare di questi fastidiosi insetti.

E non ci si venga a rispondere con la solita scusa della mancata approvazione del bilancio preventivo. Siamo certi che anche in Piazza del Popolo conoscano il naturale ciclo della natura: come è possibile, dunque, che ogni anno ci si appelli sempre alla stessa giustificazione, senza trovare una soluzione alternativa? Inoltre, vista la proroga al 31 maggio per approvare il bilancio, se per risolvere tale situazione si dovesse attendere quella data, arriveremmo almeno alla fine del mese di giugno, quando la scuola sarà ormai finita da un pezzo e lo sfalcio dell’erba risulterebbe del tutto fine a sé stesso – al pari della disinfestazione delle zanzare, a quel punto libere di proliferare nel periodo più caldo dell’anno.

Siamo alle solite: se già questa amministrazione ha dimostrato la sua totale mancanza di programmazione e gestione dell’ordinario, figuriamoci quando si tratta dello “straordinario”. Oltre a non essere sicure dal punto di vista sismico – vedi gli oltre 6 milioni di finanziamenti persi –, anche quest’anno i nostri figli e nipoti saranno dunque costretti a frequentare scuole avvolte dalle erbacce”.

Lo dichiara, in una nota, il movimento politico di “Latina nel Cuore”.

Articolo precedente

INCURIA ALL’ASILO DI MEZZOMONTE E AL PARCO GIOCHI DI BORGO VODICE, UDC: “DEGRADO VERGOGNOSO”

Articolo successivo

L’IMPRESA DEI LEPINI: IL CORESE DANTE D’ELIA PERCORRE 65 KM FINO A ROCCA MASSIMA

Ultime da Politica