Piana di Sant'Agostino
Piana di Sant'Agostino, Gaeta

SANT’AGOSTINO. SCOPPIA PUTIFERIO, TRA INSULTI E OMBRELLONI: “TI APRO LA TESTA”

in Cronaca

Ha fatto scalpore ieri, 20 agosto, il caso accaduto a Gaeta, sulla spiaggia di Sant’Agostino, quando una donna napoletana incinta è finita in ospedale a causa di una lite in spiaggia.

I protagonisti della vicenda, come hanno riportato diversi siti locali, sarebbero una coppia napoletana e un uomo della provincia di Roma. La coppia, di cui la ragazza è in stato di gravidanza, al fine di raggiungere un “posto al sole” per la tintarella  avrebbe spostato il lettino a ridosso dell’ombrellone dell’uomo romano. Quest’ultimo non avrebbe gradito lo spostamento e avrebbe cominciato a protestare con la ragazza e, subito dopo, a insultare pesantemente la donna in stato interessante. La ragazza, a quel punto, si sarebbe sentita male per poi accasciarsi a terra. Il marito della donna ha così allertato i soccorsi medici (è arrivata un’ambulanza) e le forze dell’ordine le quali hanno evitato che la lite trascendesse in qualcosa di più grave.

Fin qui i fatti come sono stati riportati. Eppure l’episodio non sarebbe andato in questo modo, così come riportato da una ragazza che lavora sulla spiaggia e si occupa di posizionare gli ombrelloni, i lettini e tutto il necessario per i servizi balneari del luogo dove è avvenuto l’episodio.

La foto pubblicata da teleclubitalia.it
La foto pubblicata da teleclubitalia.it in riferimento ai fatti di ieri. A quanto sostengono i ragazzi che lavorano sulla spiaggia, supportati dalle testimonianze degli altri bagnanti, la donna non si sarebbe mai accasciata

Secondo i due ragazzi che hanno noleggiato il lettino alla coppia di cittadini napoletani, dapprima l’errore sarebbe stato commesso proprio da loro poiché avevano piazzato male il medesimo lettino, proprio di fronte all’ombrellone dell’anziano signore romano. Poi, una volta che i due ragazzi hanno fatto presente alla coppia della necessità di spostarsi, sarebbe scoppiato il putiferio, con la coppia ad inveire e insultare i due lavoratori, e il signore di Roma a intervenire verbalmente per difenderli dai due cittadini napoletani completamente fuori di senno.

La donna in stato di gravidanza, a quanto sostengono le testimonianze oculari, non si sarebbe mai accasciata a terra e, mentre aspettava l’ambulanza, avrebbe persino dato manforte agli insulti del marito che continuavano imperterriti contro i due giovani colleghi noleggiatori arrivando persino a dire a uno dei due, mostrandogli il bastone dell’ombrellone: “Se non stai zitto e vai via, ti apro la testa”, dopo che il ragazzo aveva avvertito la donna incinta che più in là c’era una postazione medica.

Insomma, un quadretto non certo rilassante ed estivo in quel di Gaeta, anche in ragione del fatto che, dopo l’episodio, non si sono fatti attendere i commenti social che farebbero pensare a una situazione incancrenita e sistemica sulle belle spiagge gaetane dove, a farla da padrone, sarebbe l’insulto, la maleducazione e la “piazzata napoletana” (come commentato da uno dei due ragazzi noleggiatori).

Latest from Cronaca

Torna su