SAN FELICE: QUARTO CALDO OFF LIMITS, IL PROVVEDIMENTO DELLA POLIZIA LOCALE

Quarto Caldo al Circeo impossbile fruirne il luogo con la nuova ordinanza sindacale
Quarto Caldo al Circeo, una delle località più amate da cittadini e turisti: con la nuova ordinanza sarà improbabile poter frequentare il luogo

Sarà più difficile per i turisti e i cittadini, che vengono a San Felice Circeo, usufruire di una delle più belle località del Promontorio, Quarto Caldo: divieti per evitare la sosta selvaggia

È, infatti, con un’ordinanza firmata dal Comandante Loreto Leonardo Rognoni, datata 7 agosto, che la Polizia Locale ha inibito il transito in Via delle Batterie dal civico 39 fino all’intersezione con Via di Vasca Moresca per gli autoveicoli che non siano quelli dei residenti.

IL PROVVEDIMENTODal 9 agosto, dalle ore 00.00 alle ore 24.00, fino al 15 settembre, vige l’istituzione del divieto di transito a tutti i mezzi con esclusione di quelli dei residenti in Via delle Batterie dal civico 39 fino all’intersezione con Via di Vasca Moresca e Via di Vasca Moresca comprese strade confluenti. Dal giorno 9 agosto, dalle ore 00.00 alle ore 24.00, fino al 15 settembre è consentita la circolazione a tutti i veicoli a due ruote per usufruire delle aree pubbliche e demaniali in Via delle Batterie dal civico 39 fino all’intersezione con Via di Vasca Moresca e in Via di Vasca Moresca comprese strade confluenti.

L’ordinanza della Polizia Locale – come si legge nell’atto – si è resa necessaria in ragione delle analisi dei flussi veicolari in relazione alle vie di accesso alla zona del promontorio detta “Quarto caldo”, finalizzato ad apportare eventuali modifiche migliorative al piano urbano del
traffico
così da poter superare le criticità riscontrate anche negli anni precedenti, in ambito di sicurezza della circolazione ed antincendio boschivo. E durante il periodo estivo, in particolare modo nei fine settimana di luglio e nell’intero mese di agosto, c’è un notevole incremento del traffico veicolare a Quarto Caldo in quanto meta di turisti e bagnanti con conseguente aumento di soste selvagge specialmente lungo Via delle Batterie e Via di Vasca Moresca.

Ecco allora che è scattata la tagliola dell’ordinanza: un provvedimento sicuramente ragionevole ma che impedirà a molti turisti di godere della bella località in un’estate già di per sé molto difficile.

LOAS IN FIAMME
Articolo precedente

LOAS ANCORA IN FIAMME: PAURA E SCONCERTO PER I CITTADINI DI APRILIA

spiagge-attrezzate-stabilimenti-balneari
Prossimo articolo

MINTURNO: IL CASO DELLE SPIAGGE SENZA PUA. MINTURNO LIBERA: "L'AMMINISTRAZIONE VIOLA LA LEGGE"

Latest from Same Tags