L'avv. Giada Gervasi Sindaco di Sabaudia

SABAUDIA FA RICORSO AL TAR PER I PPI E LA GERVASI SBEFFEGGIA L’OPPOSIZIONE SOCIAL

in Politica

Se la materia non fosse seria, si potrebbe tranquillamente ridere, o provare fastidio, di fronte al post di questa mattina del sindaco Giada Gervasi concernente il ricorso al Tar per la salvaguardia del Punto di Primo Intervento di Via Conte Verde. La premessa è che nell’ultimo giorno disponibile (30 ottobre scorso) il Comune di Sabaudia con la notifica al Tribunale Amministrativo si è unito dopo due settimane ai Comuni di Cisterna e Cori nonché all’agguerrito Comitato civico corese nella battaglia legale contro singoli punti del DCA 303 della Regione Lazio dello scorso 25 luglio (Adozione del piano di rientro “Piano di riorganizzazione, riqualificazione e sviluppo del Servizio Sanitario 2019-2021″).

DUE CORSE PARALLELE

Sembrerebbe però che mentre i legali dei 2 comuni nord-pontini, l’avv. Pasquale Lattari e l’avv. Tommaso Conti, abbiano scelto Roma come tribunale competente, la legale dell’Amministrazione sabaudiana, l’avv. Francesca Romana Venuti, avrebbe optato per la sezione distaccata di Latina. Due strade separate con un medesimo fine almeno per quanto riguarda il primo grado di giudizio.

Avv. Francesca Romana Venuti di Roma

PPI E CASA DELLA SALUTE

In particolare sono due i punti oggetto del ricorso: il primo, il punto 7.1.3, riguarda la trasformazione degli 11 Punti di Primo Intervento, sette dei quali in provincia di Latina (Cisterna, Cori, Gaeta, Minturno, Priverno, Sabaudia e Sezze) in Punti di erogazione di Assistenza Primaria entro il 31 dicembre; il secondo, il punto 17.9, è relativo alle Case della Salute la cui realizzazione non è prevista esplicitamente nel Distretto sanitario 2 Asl di Latina, e quindi nel Comune di Sabaudia.

L’ASL VUOLE LA CASA DELLA SALUTE A SABAUDIA, LA REGIONE…..

Per dovere di cronaca se da una parte la Regione non ha mai contemplato in alcuno dei suoi atti la Casa della Salute a Sabaudia, lo scorso 17 luglio il direttore generale dell’Asl Latina Giorgio Casati ha chiesto alla Direzione Regionale Salute e Integrazione sociosanitaria uno specifico finanziamento per l’attivazione delle Case della Salute presso il Poliambulatorio di Via Conte Verde e presso l’edificio dell’ex Ospedale di Minturno.

Giada Gervasi e Franco Brugnola, quest’ultimo Presidente del Comitato a difesa del PPI e della Casa della Salute di Sabaudia

OTTO CASE DELLA SALUTE IN PROVINCIA

Non risulta la Regione abbia ancora risposto alla Direzione generale di Latina Fiori tuttavia Casati ha rimarcato ulteriormente la propria volontà di attivare la Casa della Salute all’interno del distretto 2 dell’Asl menzionando a chiare lettere Sabaudia nella Deliberazione n. 849 del 12 settembre 2019 (Documento Programmatico di Sviluppo dell’Offerta Territoriale). Assieme alla struttura nel comune della Gervasi quelle già esistenti di Sezze e Priverno, quella prossima all’apertura di Aprilia e quelle di Cisterna, Cori, Gaeta e Minturno.

LA GERVASI NON CONCEDE L’ONORE DELLE ARMI

In linea col principio di tutela della salute il ricorso della Gervasi , seppur all’ultimo minuto, meriterebbe “un ben fatto, Sindaco!”, se non avesse ella stessa pensato di rovinare tutto con un comunicato che, quasi volesse maramaldeggiare, sa di accanimento e dileggio verso coloro che attraverso i gruppi Facebook di “Sabaudia critica” e Sabaudia zanzara razionale” avevano dubitato della buona fede o della competenza della prima cittadina. Di seguito il testo:

Il post di questa mattina del sindaco di Sabaudia

FAKE NEWS: è stato scritto che “il ricorso per non chiudere il PPI è irricevibile”
Coloro che si professano capaci e che denigrano, la cosidetta “opposizione social”, alcuni giorni fa hanno dichiarato che il ricorso alla chiusura del PPI sarebbe stato fuori tempo perché passati 60 giorni dalla pubblicazione.
In REALTÀ essendo la pubblicazione del Burl del 13 agosto, vigendo un fermo feriale dal 1 al 31 agosto per la giustizia amministrativa, i 60 giorni decorrevano dal 01 settembre ed il legale incaricato dal Comune ha depositato il ricorso nei tempi.
È più facile scrivere falsità che criticare in maniera costruttiva
CONTINUA l’azione di questa Amministrazione e parallelamente del Comitato con il Dott. Brugnola, da una parte per evitare la chiusura del Punto di Primo Intervento perseguendo le vie legali e dall’altra per ottenere l’apertura della Casa della Salute con un modulo aggiuntivo per il PPI, e in questa direzione si è mossa anche la dirigenza ASL che ha chiesto un finanziamento alla Regione Lazio.

LO STILE È LA DONNA

Il naturalista francese del XVIII secolo Georges-Louis Leclerc de Buffon viene ricordato per il noto aforisma “Lo stile è l’uomo“. Questa frase potrebbe essere applicata pacificamente anche al genere femminile. Nel caso di specie del fatto che Giada Gervasi sia una donna in tutte le sue accezioni non abbiamo mai dubitato, ma questa volta di stile ne ha dimostrato davvero poco!  

Latest from Politica

Torna su