SABAUDIA: ATTIVATO IL PRESIDIO ANTINCENDIO DEI VIGILI DEL FUOCO

antincendio

Campagna antincendio boschivo, anche quest’anno è attivo, a partire da luglio, a Sabaudia il presidio dei Vigili del Fuoco

È attivo da oggi 1° luglio e fino al prossimo 15 settembre, il presidio antincendio boschivo nel Comune di Sabaudia, attivato dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Latina. Il servizio, strumento fondamentale per la sicurezza del territorio comunale e la tutela dell’incolumità pubblica, è operativo dalle ore 8 alle ore 20 tutti i giorni della settimana e raggiungibile, in caso di emergenza, al numero 115. 

“Vorrei ringraziare, a nome di tutta l’amministrazione comunale, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Latina per l’importane servizio offerto alla città anche in questa stagione estiva – commenta il consigliere delegato Saverio Minervini Il rischio incendi in un territorio come Sabaudia è sempre alto e merita particolare attenzione da parte di tutti noi: buon senso e coscienza civica devono essere sempre il filo conduttore di ogni nostro comportamento, a tutela della sicurezza dell’intera collettività e a salvaguardia del patrimonio ambientale del nostro territorio. L’invito è ad assumere atteggiamenti corretti e a denunciare eventuali episodi di rischio e pericolo”. 

L’attivazione del presidio, che avrà sede nell’edificio di Largo Mario Bovo (fronte Caserma Piave), va ad affiancarsi all’ordinanza sindacale n. 31 del 04/06/2020 che stabilisce il periodo di massimo pericolo dal 15 giugno al 30 settembre 2020 e impone una serie di prescrizioni. Tra le altre: il divieto di compiere azioni che possano arrecare pericolo mediato o immediato in incendio, in tutte le zone boscate, nei terreni condotti a coltura agraria, pascolivi o incolti; il divieto di deposito e di accensione di immondizie di qualsiasi natura, bruciamento di stoppie e di altri residui di lavorazione; il divieto di accensione di fuochi per qualsivoglia finalità, come barbecue, fuochi d’artificio, fuochi di bivacco o di campeggio temporanei ecc. Infine invita tutti gli Enti e i privati possessori a qualsiasi titolo di boschi, prati, terreni agrari, incolti e adibiti al pascolo, ad adoperarsi in ogni modo al fine di evitare il possibile insorgere e la propagazione di incendi.   

scuola
Articolo precedente

LAZIO, GIUNTA REGIONALE VOTA CALENDARIO: SI PARTE IL 14 SETTEMBRE

comitato mazzocchio
Prossimo articolo

PONTINIA, MAIS COLTIVATO SUI TERRENI DOVE SVERSAVA SEP. COMITATI: "E LA BONIFICA?"

Latest from Same Tags