PROGETTO OSSIGENO: 6 MILIONI DI ALBERI, UNO PER OGNI ABITANTE DEL LAZIO

ossigeno

La Regione Lazio ha approvato la delibera operativa del progetto Ossigeno, che stanzia 12 milioni di euro in 3 anni per la piantumazione su tutto il territorio regionale di alberi e arbusti autoctoni certificati

Dopo la prima fase di sperimentazione, partita nel 2019 con il coordinamento degli uffici della Presidenza e dell’Ufficio di Capo di Gabinetto, in collaborazione con la Direzione Capitale naturale, durante la quale sono stati piantumati i primi 30.000 alberi donati dal vivaio del Parco Regionale dei Monti Aurunci, il programma entra nel vivo delle attività che porteranno – alla fine del 2022 – alla piantumazione di 6 milioni di alberi, uno per ogni abitante della regione, per contrastare il cambiamento climatico, compensare le emissioni di CO2 e proteggere la biodiversità.

Le risorse, immediatamente disponibili, saranno distribuite sul territorio in due diverse modalità: 2 milioni di euro saranno trasferiti agli Enti Parco e agli Enti che gestiscono spazi aperti al pubblico nelle periferie urbane, come le ATER, e 10 milioni di euro saranno oggetto di una gara per la fornitura e messa a dimora di nuovi alberi e arbusti autoctoni su terreni pubblici o a uso pubblico nel territorio del Lazio, nel rispetto dei principi di massima trasparenza, imparzialità e ragionevolezza.

Gli alberi piantati garantiranno la qualità dell’aria, producendo ossigeno e assorbendo anidride carbonica, e il benessere collettivo della popolazione del Lazio, in termini di salute fisica e psichica.

Ossigeno è parte integrante di LAZIO GREEN, l’azione di sistema che abbiamo pensato per la tutela dell’ambiente, la lotta all’inquinamento e il sostegno all’economia circolare. Mai come in questo momento la parola ossigeno acquisisce un senso pieno e profondo. L’elemento più importante per la nostra vita e per la salvaguardia del pianeta. L’emergenza coronavirus ha incisivamente segnato un tempo nuovo, durante il quale l’ambiente e gli spazi verdi hanno dimostrato di essere un punto nevralgico, necessario e vitale. Speriamo che la vita all’aria aperta, fonte di benessere individuale e sociale, diventi davvero un virtuoso comportamento nella vita quotidiana dei nostri cittadini” – così il presidente, Nicola Zingaretti.

Il nostro progetto Ossigeno – dichiara l’Assessore Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati – è partito in un periodo in cui la pandemia non era nemmeno pensabile e oggi diventa più che mai volàno di una economia sostenibile e obiettivo fondamentale nel quale coinvolgere tutti i protagonisti del territorio, in un’azione sinergica e di sistema a beneficio dell’intera collettività”.

Articolo precedente

COPPIA DI PRIVERNO SI PERDE IN MONTAGNA, NECESSARIO IL SOCCORSO ALPINO

RISSA
Prossimo articolo

LENOLA, RAFFICA DI DENUNCE PER LA RISSA TRA GIOVANI DEL CENTRO DI ACCOGLIENZA E RESIDENTI

Latest from Same Tags