PIRATA DELLA STRADA SI NASCONDEVA AD AL KARAMA: ERA CONDANNATO PER OMISSIONE DI SOCCORSO

AL KARAMA
AL KARAMA, il campo rom di Borgo Bainsizza a Latina

Latina: gravato da una condanna definitiva, aveva tentato di sottrarsi al carcere rifugiandosi all’interno del centro di accoglienza Al Karama

La Polizia di Latina, a margine di mirati controlli tesi alla prevenzione e al contrasto dei reati in genere e al rispetto delle prescrizioni imposte con il recente D.P.C.M. sulla delicata problematica dell’emergenza epidemiologica in atto, nel corso della mattinata odierna, ha avviato una capillare attività di controllo del territorio, anche di tipo investigativo, teso all’identificazione di soggetti aventi una spiccata indole delinquenziale.

Nel corso di tale attività, gli investigatori del Commissariato di Cisterna di Latina hanno raccolto alcuni elementi indiziari per i quali era verosimile la presenza di un cittadino straniero all’interno del centro di accoglienza Al Karama a Borgo Bainsizza (Latina) nei cui confronti era stato emesso un ordine di carcerazione dalla Procura di Velletri dovendo espiare tredici mesi di reclusione per i reati di lesioni colpose gravi ed omissione di soccorso a seguito di incidente stradale. Fatti avvenuti a Nettuno nel 2015 che videro coinvolta una giovane coppia ed il loro figlioletto di appena 4 anni e che scossero l’opinione pubblica.

È stato quindi immediatamente attivato uno specifico servizio di polizia giudiziaria, all’esito del quale nel corso della mattinata odierna è stato bloccato C.B., cittadino rumeno di 26 anni, gravato da numerosi pregiudizi penali.

Al termine delle formalità di rito, il giovane è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina.

POLIZIA
Articolo precedente

LATINA, SORPRESE CON FARE SOSPETTO VICINO A UN CASEGGIATO: ARRESTATA UNA 28ENNE NOMADE

soldi falsi a Gaeta
Prossimo articolo

GAETA: FACEVA ACQUISTI CON SOLDI FALSI, DENUNCIATO PREGIUDICATO DI 26 ANNI

Latest from Same Tags