PANNELLI PUBBLICITARI IN PIENO CENTRO A SAN FELICE: L’ESPOSTO DE “IL FORTINO”

/
circeo2

Installazioni espositive nel centro storico di San Felice, la denuncia dell’Associazione “Il Fortino”: non sono l’ideale per il patrimonio della città

LA NOTA – La scorsa settimana abbiamo inviato una cortese richiesta al sindaco, rivolgendoci esclusivamente a lui in quale rappresentante dell’Amministrazione e dell’intera Comunità.

Questo perché riteniamo che le installazioni espositive presenti nel centro storico non rappresentino un uso ottimale del nostro patrimonio. Abbiamo altresì evidenziato che l’area in oggetto, in pieno centro storico, è soggetta ad una serie di innumerevole vincoli e misure di salvaguardia, nonché regolamenti di gestione del comune stesso.

Premettendo di non essere contrari a iniziative di questo tipo, che siano compatibili con l’habitat in cui vengono espletate, abbiamo suggerito lo spostamento in altri siti comunali, altrettanto frequentati. Indicandoli.

circeo

In ultimo confidavamo che per la festività del Patrono San Felice Martire, ovvero il 29 luglio, la piazza potesse essere libera e fruibile ai Sanfeliciani che saranno al Centro Storico per venerare il loro santo Patrono.

Ci siamo augurati di poter attribuire la cosa ad una gaffe di qualche ufficio, ma l’assenza di una risposta del primo cittadino, ci costringe ad altri pensieri e commenti che tralasciamo in questo momento. Quindi, poiché abbiamo grossi dubbi circa la legittimità e regolarità delle installazioni (pannelli pubblicitari e pedana), in termini di autorizzazioni rilasciate e rilasciabili, abbiamo richiesto con un formale esposto a tutte le autorità competenti tra cui Comando Polizia Locale Comune di San Felice Circeo – Responsabile del Settore Urbanistico Comune di San Felice Circeo – Parco Nazionale del Circeo, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone, Latina e Rieti , Comando Stazione Carabinieri di San Felice Circeo se le installazioni, ovvero pedana in legno e pannelli pubblicitari in piazza, siano dotate delle necessarie autorizzazioni da parte degli organi competenti rilasciate in base alle normative e ai regolamenti vigenti segnalando quanto sopra esposto, perché gli uffici di indirizzo e di competenza possano avviare gli opportuni controlli per la verifica di eventuali situazioni non legittime, adottando gli eventuali provvedimenti consequenziali.

Regina Coeli
Articolo precedente

TENTATA ESTORSIONE E DANNEGGIAMENTO: 51ENNE DI TERRACINA A REGINA COELI

covid
Prossimo articolo

COVID-19: NELLA PROVINCIA DI LATINA POSITIVO ANCHE UN GIORNALISTA INDIANO. NEL LAZIO 26 I CASI

Latest from Same Tags