Panorama dall'alto Sabaudia

NASCE A SABAUDIA IL CONSIGLIO DEI GIOVANI. A LATINA FU UN FLOP

in Politica

Quest’ oggi il Comune di Sabaudia ha tenuto a farci sapere che sono indette le elezioni per la costituzione del Consiglio comunale dei Giovani, strumento volto a garantire la partecipazione delle nuove generazioni rendendole parte attiva della vita politica della città.

COME FUNZIONA 

Le consultazioni per la composizione dell’organo collegiale si terranno il prossimo 24 novembre. Possono candidarsi tutti coloro che, alla data di svolgimento delle operazioni elettorali, risultano essere residenti nel Comune di Sabaudia, non aver riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso, con età compresa tra i 15 e i 25 anni compiuti.

L’elezione dei membri del Consiglio avviene sulla base di liste elettorali; i promotori di ogni lista al fine della presentazione delle candidature dovranno raccogliere almeno 20 e non più di 30 firme di aventi diritto al voto; ogni elettore potrà firmare una sola lista. Le liste dovranno essere presentate non oltre il ventesimo giorno dalla data di indizione delle consultazioni, in questo caso il termine ultimo è il giorno 23 ottobre 2019 entro le ore 12.

Ogni lista dovrà essere composta da un numero di candidati non inferiore a 13 e non superiore a 21 di cui almeno 1/3 dovrà avere un’età compresa tra i 15 ed i 17 anni. Le votazioni si svolgeranno in una sola sezione istituita presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale. Il seggio sarà aperto dalle ore 10 alle ore 18 di domenica 24 novembre.

Piena soddisfazione per il consigliere delegato alle politiche giovanili Luca Danesin, che plaude al raggiungimento di uno dei punti cardine del programma elettorale: Con le elezioni del Consiglio comunale dei Giovani si riavvia un percorso che è stato interrotto nel 2010 e che rappresenta uno strumento importante per la partecipazione diretta delle nuove generazioni alla vita politica del paese. Credo fortemente nell’impulso che possono offrire i ragazzi di Sabaudia allo sviluppo del territorio, ma questi hanno bisogno di essere coinvolti e resi protagonisti”.



Luca Danesin intento a spiegare il funzionamento del Consiglio dei Giovani.

UNA RIFLESSIONE

Non ce ne voglia Luca Danesin, che sicuramente si sarà speso e avrà ampiamente approfondito l’argomento, ma il consiglio dei giovani se non strutturato ed adeguatamente responsabilizzato diventa un flop.

Anche perchè il comunicato del comune in merito è molto generico e si limita soltanto alla spiegazione del funzionamento “elettorale” dell’assemblea.

A Latina l’esperimento è ampiamente fallito (sostituito dal Forum dei Giovani) proprio perchè il consiglio dei giovani non aveva prerogative specifiche e dunque, risultava poco incisivo nella vita della città.

 

Sabaudia

Ovviamente la creazione del consiglio dei giovani viene presentata come una precisa scelta politica dell’amministrazione visto che si tratta di una promessa elettorale mantenuta.

Nonostante la promessa mantenuta ci si chiede quanto sia incisivo e quali prerogative specifiche abbia il consiglio dei giovani, il dubbio è quello di trovarsi di fronte al solito provvedimento bello di facciata ma povero di contenuti.

Latest from Politica

Torna su