spiaggia di Vindicio
spiaggia di Vindicio

MOVIDA DI VINDICIO (FORMIA): ARRESTATO PER SPACCIO PREGIUDICATO DI MONDRAGONE

in Giudiziaria

Operazione degli uomini del Commissariato P.S. di Formia: arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti

Nel corso della nottata odierna, intorno a mezzanotte e mezza, nel corso di specifici servizi finalizzati al contrasto dello spaccio e del traffico di sostanze stupefacenti, la Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato Formiano ha tratto in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti, nella fattispecie cocaina, tale A. N., 46 anni, pluripregiudicato campano di origini mondragonesi, in atto sottoposto alla misura del divieto di ritorno in Campania in virtù di un precedente arresto a suo carico, operato nel mese di ottobre 2018, unitamente ad altri 15 sodali campani, per spaccio di sostanze stupefacenti ed associazione finalizzata al traffico delle sostanza  stupefacenti.

movida formiaIn particolare, A.N. dopo lunghi servizi di pedinamento ed appostamento, operati dalla Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. di Formia, è stato sorpreso mentre cedeva in zona Vindicio, nel pieno della movida estiva, una dose di cocaina ad un giovane incensurato formiano, D.L.F., che nella medesima circostanza è stato deferito all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà.

La Successiva attività di perquisizione ha consentito di rinvenire un ulteriore quantitativo di stupefacente dello stesso tipo presso l’abitazione dell’arrestato sita nella frazione di Castellonorato di Formia e tutto il materiale occorrente per il confezionamento delle singole dosi da vendere al minuto sulla piazza di spaccio formiana: bilancino di precisione, ritagli di cellophane, nastro adesivo, nota clienti.

Arrestato il presunto spacciatore, nella medesima circostanza è stato denunciato in stato di libertà anche D. L. F., formiano incensurato di anni 36, il quale, nel caso di specie acquirente, ha reso dichiarazioni indizianti a proprio carico che hanno fatto emergere gravi indizi di reità anche a suo carico.

Latest from Giudiziaria

Torna su