istat

LAVORO, DATI ISTAT. ZINGARETTI E DI BERARDINO SODDISFATTI PER IL PRIMATO DEL LAZIO PER CRESCITA OCCUPAZIONALE

in Attualità/Politica

“I dati diffusi giovedì 13 dicembre dall’Istat testimoniano il trend positivo che il Lazio sta vivendo in questi ultimi anni, sostenuto da precise politiche di supporto all’occupazione, alla crescita economica, e allo sviluppo”. Così l’assessore al Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio, Claudio Di Berardino, commenta i dati diffusi oggi dall’Istat sul primato del Lazio per crescita occupazionale. “Nel periodo temporale 2011-2017 – continua l’assessore – siamo la prima regione per crescita di occupati, con una media annua quattro volte superiore a quella nazionale, lo 0,8% contro lo 0,2%. Una tendenza che è confermata anche nei tre trimestri del 2018, in cui la curva dell’occupazione tocca il 61,8%, un livello superiore agli anni precedenti la crisi economica. Rimangono, tuttavia, alcune aree della nostra regione in cui l’occupazione deve essere sostenuta con maggiore forza. Per questo sono pronte nuove misure per gli investimenti e nuove politiche per prevenire le crisi; a tal fine stiamo costituendo l’”unità di sviluppo” del Lazio, in grado di intervenire a sostegno delle realtà aziendali in difficoltà prima che lo stato di crisi sia conclamato e prima che le vertenze di licenziamento siano avviate”. Anche il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, commenta i dati pubblicati dall’Istat per il periodo 2011-2017 affermando: “La Regione Lazio si conferma leader in Italia per crescita del lavoro. Un risultato storico per il nostro territorio, secondo cui la Regione Lazio è prima nel Paese per crescita occupazionale con una media dello 0,8%, quattro volte superiore alla media nazionale. “Il trend di crescita continua anche nel 2018, sempre secondo l’Istat – ha aggiunto Zingaretti -nel terzo trimestre 2018 il Lazio ha raggiunto, con il 61,8%, il record storico nel tasso di occupazione. In questi ultimi 5 anni gli occupati sono aumentati nella nostra regione di oltre 219 mila unità, valore più alto fra tutte le regioni con un tasso di crescita complessivo del +9,9% a fronte di una media nazionale del +5,1%. Rispetto al terzo trimestre del 2017 sono diminuiti i disoccupati di 13mila unità, e il tasso di disoccupazione è sceso dal 10,3% al 9,8%. Tutti questi dati estremamente positivi testimoniano che la regione Lazio è tornata ad essere leader nel Paese per occupazione, investimenti e opere realizzate. La strada che abbiamo intrapreso è quella giusta, ma molto è ancora da fare, per questo non dobbiamo mollare”.

 

Latest from Attualità

Torna su