LATINA, UBRIACO MINACCIA LA MOGLIE CON L’ACCETTA PER PRESUNTI TRADIMENTI

in Cronaca

Nel corso dell’attività di prevenzione e controllo del territorio, alle ore 22 circa di ieri 6 febbraio, due equipaggi della Squadra Volanti sono intervenuti in via Corradini – tra i quartieri Campo Boario e Gionchetto – a Latina in quanto era pervenuta al 113 richiesta di aiuto da parte di una donna minacciata di morte dal marito.

All’arrivo degli agenti, la donna era in strada ad attenderli piangente ed infreddolita: si tratta di una 42enne romena, la quale raccontava ai poliziotti che il marito, rientrato in casa ubriaco, l’aveva pesantemente ingiuriata e minacciata di morte davanti ai loro figli minori, il tutto per motivi di gelosia. Proprio mentre gli agenti ascoltavano la donna, un uomo alto e robusto usciva dall’abitazione familiare dirigendosi verso di lei, ingiuriandola e minacciandola di morte: si trattava chiaramente del marito, anch’egli romeno.

A fatica, i componenti delle due volanti bloccavano l’uomo che, in stato di forte agitazione e palesemente sotto l’effetto dell’alcol, continuava ad inveire contro la moglie accusandola di ripetuti tradimenti. I poliziotti, dopo aver messo in sicurezza l’uomo all’interno della volante, hanno effettuato un’accurata perquisizione domiciliare che ha permesso di rinvenire, occultata in un mobile della cucina, un’accetta con la quale lo stesso, in più circostanze, avrebbe minacciato di morte la moglie.
Quest’ultima ha quindi denunciato le continue violenze subìte in ambito familiare, che si protraevano da tempo e che la costringevano a vivere in un continuo stato di soggezione e paura per la propria incolumità e per quella dei propri figli minori.

La persona fermata – G.S. di 45 anni – che annovera precedenti di polizia, è stata quindi arrestata per il reato di maltrattamenti in famiglia e condotta presso la Casa Circondariale di Latina, a disposizione della competente autorità giudiziaria.

Latest from Cronaca

Torna su