FLASHMOB

LATINA, FLASH MOB DEGLI AVVOCATI PER LA “GIUSTIZIA SOSPESA”

in Attualità

Sbarca anche a Latina il flash mob della “Giustizia Sospesa”: venerdì prossimo davanti al Tribunale sfileranno gli avvocati del Foro pontino

Venerdì 29 maggio, alle 12, si terrà il flashmob “Giustizia sospesa” in piazza Buozzi, proprio di fronte al Tribunale di Latina. Ad animare la manifestazione ci saranno gli avvocati che, simbolicamente, consegneranno i codici in segno di protesta, rispettando le regole di sicurezza sanitaria con mascherine e distanziamento.

L’iniziativa avrà luogo in tutta Italia: sono già tanti i Fori di tutto lo Stivale ad aver aderito al flash mob partito dall’idea di sette avvocati: Germana Ascarelli, Isabella Darra, Domenico Dodaro, Melina Martelli, Maria Carmela Nicoletti, Isabella Maria Rinaldi e Stefania Spadoni.

Partiamo dal concetto di giustizia sospesa, rimasta completamente esclusa dalla riapertura delle attività produttive – dichiarano – Hanno riaperto tutti: dai negozi di abbigliamento agli estetisti. Ma i cittadini sono rimasti privi del diritto al giusto processo, dall’essere tutelati e garantiti perché i tribunali non funzionano. Ci sono duecento protocolli diversi in tutta Italia che creano confusione. E all’interno di ogni tribunale, ogni sezione ha delle linee guida diverse: ci scontriamo davanti ad un problema. Un caos nazionale, con il rinvio di processi ad un anno, un anno e mezzo. Si pensi a situazioni delicate come separazioni o divorzi giudiziari che dovranno aspettare gennaio o febbraio 2021, perché non si sa nulla. Non abbiamo neanche la possibilità di difendere i nostri assistiti. Ci hanno promesso una riapertura a settembre, ma di fatto non succederà considerato che i processi vengono già fissati all’anno prossimo e che così siamo paralizzati. È una vera pandemia della giustizia, come l’abbiamo ribattezzata“.

Una situazione al limite che non consente a nessuno di poter assistere anche a processi di un certo rilievo, se si eccettuano gli avvocati e le parti. Basti pensare che domani, alle ore 9, ci sarà un’udienza di uno dei più importanti processi penali degli ultimi dieci anni a Latina, quello che vede coinvolta la famiglia Di Silvio, accusata di associazione mafiosa, derivante dall’inchiesta Alba Pontina, dove parlerà per l’ultima volta, concludendo la sua deposizione, il pentito Agostino Riccardo.

Latest from Attualità

Torna su