LATINA: EMERGENZA VERDE, IL PC ATTACCA LBC E DENUNCIA LA PRESENZA DI UN PARASSITA: “SITUAZIONE PEGGIORATA”

degrado

Latina: il Partito Comunista accende i fari sulla situazione su sfalcio dell’erba e l’alberatura selvaggia nel capoluogo di provincia

LA NOTA – L’anormalità della normalità, ovvero quando non hai fatto nulla per quattro anni e pure lo sfalcio dell’erba nelle scuole, normale routine per qualsiasi amministrazione, diventa motivo di vanto da sfoggiare su tutti i social.

Il riassunto di come è stato gestito il verde pubblico in questi anni a Latina sta nelle foto pubblicate dai nostri eroici ed onesti amministratori: erba secca al posto dei prati, siepi morenti, alberature in sofferenza…e pubblicano pure le foto.

degrado 2

In questo ultimo anno la situazione del verde è notevolmente peggiorata: alberature che coprono i semafori, oleandri che invadono la sede stradale (in alcune strade le auto in transito urtano con gli specchietti contro i rami), polloni delle piante che sono diventati grandi come alberi arrecando pericolo alla viabilità ed ai pedoni, prati secchi, rami a penzoloni che rischiano di cadere da un momento all’altro.

A fare da cornice a questo scempio, nonostante avessimo già lanciato l’allarme diverse volte, c’è la situazione dei lecci, essenza che ha una certa importanza nell’architettura cittadina, il parassita che li sta colpendo era inizialmente isolato al parco comunale ma si è ormai diffuso un po’ da tutte le parti. Una delle piante storiche del parco è già stata tagliata ed altre a breve faranno la stessa fine: è a rischio buona parte del patrimonio arboreo cittadino e l’amministrazione resta a guardare.

degrado3

Con tutta probabilità siamo davanti ad un attacco di Xylosandrus, ma questo potremo saperlo solo dopo una attenta ricognizione sulle piante da parte degli addetti ai lavori, se questa diagnosi dovesse essere confermata ci troveremmo davanti ad una vera e propria emergenza anche perché, sicuramente, il parassita si sarà già diffuso anche nei fondi privati e la risposta non potrà essere tagliamo le piante che si seccano. Certo lo Xylosandrus non rientrava nei piani dell’attuale amministrazione, fare tutto quello che non si è fatto in 4 anni l’ultimo anno, tanto la gente ha la memoria corta, per cui siamo quasi sicuri che la motosega sarà l’unica risposta che vedremo.

Antignana
Articolo precedente

SEZZE: INCENDIO IN LOCALITÀ ANTIGNANA, 18 ETTARI A FUOCO

STRADA DELLA ROSA1
Prossimo articolo

LATINA, STRADA DELLA ROSA: DAL 22 SETTEMBRE AL VIA LA MANUTENZIONE DEL MANTO STRADALE

Latest from Same Tags