LATINA E “LA SUA RIVOLUZIONE URBANISTICA”, IL CONVEGNO

Venerdì 5 aprile il convegno sulla Convenzione firmata tra Comune di Latina e Regione Lazio per lo strumento urbanistico sulla delega delle funzioni pianificatorie

Venerdì 5 aprile alle ore 16 presso l’Hotel Europa di Latina ci sarà il convegno dal titolo “La rivoluzione urbanistica. Nuove prospettive di sviluppo” organizzato dall’associazione Acropoli Satricana con il patrocinio del Comune di Latina sulla Convenzione siglata tra Regione Lazio e Comune di Latina sulla delega delle funzioni pianificatorie.

L’idea del convegno è partita all’ingegner Roberto Belvisi, consigliere comunale e presidente della commissione urbanistica, che ha trovato subito il sostegno dell’assessore all’urbanistica Annalisa Muzio di Latina e dell’assessore alla delega urbanistica della Regione Lazio Pasquale Ciacciarelli. Tema dell’incontro è la firma apposta alla Convenzione per le funzioni di pianificazione urbanistica presentata da quei Comuni che hanno abbracciato l’adesione lanciata dall’ente regionale.

Il convegno vedrà i saluti del sindaco di Latina Matilde Celentano, dell’assessore ai lavori pubblici Massimiliano Carnevale, della deputata Giovanna Miele e dell’eurodeputato Matteo Adinolfi, per poi entrare nel vivo della discussione con gli interventi dell’assessore Muzio dal titolo ‘Urbanistica, il centro di una nuova sinergia a diversi livelli’, dell’ingegner Belvisi e presidente della commissione urbanistica dal titolo ‘il risveglio dal lungo torpore di una città che corre verso il futuro’, ‘Delega delle funzioni in materia urbanistica: il supporto della Regione’ è il titolo dell’intervento dell’ingegner Wanda D’Ercole, responsabile del settore urbanistica e lavori pubblici della Regione Lazio, ‘Vicinanza ai territori quale paradigma di buon governo’ è il titolo dell’intervento dell’assessore Ciacciarelli.

La parte finale dell’incontro è invece tenuta dai presidenti degli ordini interessati a questo nuovo strumento urbanistico: infatti, ci saranno le riflessioni finali da parte di Massimo Rosolini, presidente dell’Ordine degli architetti, di Luca Di Franco, presidente dell’Ordine degli ingegneri, e da parte di Antonio D’Angelis, presidente del Collegio dei geometri. Il convegno è moderato dal giornalista Gian Luca Campagna.

Si ricorderà che gli uffici del settore urbanistica del Comune di Latina hanno trascorso l’autunno a produrre quella documentazione necessaria per aderire a questa convenzione che consentirà al Comune di snellire di molto gli iter procedurali, sburocratizzando non poco la mole di lavoro. Infatti, le adozioni dei più importanti strumenti urbanistici, come ad esempio le varianti al Prg, i Ppe e la rigenerazione urbana non dovranno più attendere il parere vincolante da parte della Regione Lazio ma possono essere direttamente approvati dal Consiglio comunale senza ulteriori vincoli e passaggi di competenze.

Articolo precedente

RAPINE E DROGA: SCATTA LA SORVEGLIANZA SPECIALE PER UN 45ENNE DI LATINA, COINVOLTO NELL’OPERAZIONE “SCARFACE”

Articolo successivo

NUCLEARE, “FRATONE” BOCCIA L’IDEA DI FAZZONE: “NO ALLA RIATTIVAZIONE DELLE CENTRALI DI LATINA E GARIGLIANO”

Ultime da Politica