LA GIUNTA GERVASI E IL BISPENSIERO: DAL PATROCINIO AL CLIMATE STRIKE, AL SILENZIO SUI RIFIUTI PERICOLOSI

in Politica

A quattro giorni dalla scadenza imposta dalla provincia per presentare pareri negativi per quanto riguarda l’impianto rifiuti RAAE, ancora non si hanno notizie dalla giunta Gervasi chiusa in un inquietante silenzio.

SUI SOCIAL ANNUNCI E NIENT’ALTRO

Ci si aspettava dopo i due articoli e il piccolo terremoto che si è scatenato sui social, una reazione da parte della Gervasi, considerando anche il fatto che la sindaca dovrebbe giustificare ai suoi elettori e alla cittadinanza la mancata partecipazione alla Conferenza dei Servizi in provincia in cui si è discusso proprio dell’impianto rifiuti RAAE a cui è seguito un pericoloso silenzio assenso. Sia chiaro, la sindaca ha tutto il diritto di essere favorevole all’edificazione di tale impianto, ma dovrebbe assumersi la responsabilità politica di dire ai propri cittadini ed elettori: “sì, sono favorevole e per questo non ho presentato obiezioni” e spiegare le proprie ragioni dati alla mano. Questo non è stato fatto e potrebbe rappresentare una frattura insanabile tra la sindaca e i cittadini già esasperati dalla notizia.

La pagina social della Gervasi in questi giorni è stata un fiume in piena, tra allerte clima e annunci riguardanti la duna, considerata una tra le più belle d’Italia, si può trovare un invito a scendere in piazza a manifestare per il climate strike, l’evento ispirato dalla ragazza svedese Greta Thunberg per sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale su quanto sta succedendo al pianeta a causa del cambiamento climatico.
Come si concilia questa posizione con il silenzio assenso ad un’opera ad alto impatto ambientale come l’impianto rifiuti RAAE?

Oppure, a cosa servono dei bus elettrici, scelta ampiamente condivisibile, se poi in caso di mancato intervento della giunta su tale questione i cittadini di Sabaudia si troveranno nel territorio comunale un impianto che tra le altre cose tratterebbe: metalli, mercurio, zinco, alluminio, piombo, stagno, tubi fluorescenti contenenti mercurio e addirittura il terribile AMIANTO?

E LE OPPOSIZIONI?

Come si è visto dalla giunta comunale nessuna notizia concernente l’impianto rifiuti pericolosi, e le opposizioni?

Forza Italia in un post Facebook del 3 marzo ha denunciato che, secondo loro calcoli, la giunta Gervasi sarebbe intervenuta in ritardo per cercare di salvare le palme che caratterizzano la città pontina, causando la morte di circa 100 di queste splendide piante, ma, per quanto riguarda l’impianto di  Via Colle d’Alba, anche dal partito di Silvio Berlusconi nessuna notizia.

Non è da meno il PD locale, che casualmente sempre dal 3 marzo, dopo i ringraziamenti agli elettori che hanno partecipato alle primarie in cui è stato eletto il neo-segretario Zingaretti, è sparito dai radar.

Gli unici ad aver posto la questione, inviandoci un comunicato, sono stati i gruppi5stelle locali che capitanati proprio da Sabaudia5stelle hanno denunciato la mancanza di trasparenza della giunta Gervasi.

Latest from Politica

Claudio Moscardelli e Luca Lotti

MOSCARDELLOTTI

Erano un centinaio le persone che hanno partecipato alla tre giorni organizzata
Torna su