Sep di Pontinia
Sep di Pontinia

INDAGATI OPERAZIONE SMOKING FIELDS: UGOLINI E GLI ALTRI

in Cronaca

Sono 7 gli indagati dell’operazione Smokin Fields che per lavoro o residenza sono riferibili alla provincia pontina.
Su tutti i romani Ugolini, Vittorio e Alessio, padre e figlio, di fatto i veri responsabili di Sep (e Sogerit, l’impianto situato di fronte a quello della Sep), la società più colpita e su cui ruota buona parte dell’operazione di questa mattina coordinata dalla DDA di Roma.

Come proprietari dei terreni dove veniva sversato il compost ritenuto dagli inquirenti non conforme ci sono Gaetano Coronella e il figlio Gianfilippo ai quali è stato recapitato questa mattina il decreto di sequestro dei terreni siti in Via Mezzaluna, Pontinia.

Non mancano gli intestatari di società che di fatto gravitano nel mondo di Vittorio e Alessio Ugolini. Adrastea srl basata in Via Canestrini a Roma (una discarica già nota alle cronache) e la Demetra srl (un’azienda specializzata nelle attività di Trasporto, Trattamento e Smaltimento di rifiuti). Coinvolti Franco D’Innocenti, Alessandro D’Innocenti e Ugo Pazienti.

Indagati Enrico Corsetti, proprietario di un terreno tra Aprilia e Ardea, Donatella Venditti intestataria di un terreno tra la Migliara 51 e Strada del Quartaccio a Pontinia e Alfonso Gaito sempre di Pontinia.

Luca Fegatelli, il dirigente della Regione Lazio già coinvolto nello scandalo collegabile a Manlio Cerroni (assolto), è definito come “socio occulto e gestore della Sep”.

Effettuate anche le perquisizioni in tre laboratori d’analisi del compost a Isola Liri, Caserta e Salerno, quest’ultimo con sede legale a Pomezia.

Da ultimo, alcuni sversamenti di compost “fumante” sono stati rilevati anche a Cori, Colle Piuccio (Sabaudia) e Maenza.

Gli altri indagati sono Sergio Mastroianni, Mauro Uniformi, Mario Reale. Giovanni Bonaiuto, Stefano Pappa, Nazzareno Toppi, Stefano Volpi, Iulian Rosca, Ion Cosmin Toader, Fabrizio Carletti, Francesca Neri e Mario Sanna.

 

Latest from Cronaca

Torna su