INCLUSIONE E ACCOGLIENZA AL CENTRO SOCIO-EDUCATIVO PER MINORI DI CISTERNA

La nota catena McDonald’s in collaborazione con l’Associazione Istituto per la famiglia sezione 405 ODV ha offerto panini agli ospiti italiani e ucraini

Il centro socio educativo per minori “La Tartaruga” ha accolto i bambini ucraini per un intero pomeriggio all’insegna dell’accoglienza, dell’inclusione e della creatività.

È stata l’occasione per fare una merenda insieme, grazie ai panini offerti dalla nota catena McDonald’s in collaborazione con l’Associazione Istituto per la famiglia sezione 405 ODV, presieduta da Mario Rosmelli.

“Dall’incontro con i più piccoli possiamo sperimentare, tutte le volte, il rispetto reciproco, l’inclusività e l’accoglienza – hanno dichiarato congiuntamente l’assessore alle politiche per l’infanzia e politiche giovanili Michela Mariottini e il presidente della III commissione consiliare permanente igiene e sanità, assistenza, servizi sociali e sanitari Piero Paliani –. I bambini sanno guardare ben oltre l’ostacolo della lingua e della fragilità. È stato un pomeriggio denso di emozioni: siamo stati letteralmente ricoperti da un carico di amore”.

La responsabile e le collaboratrici del centro socio educativo per minori “La Tartaruga” hanno organizzato laboratori ludici: fiori di carta donati a tutte le donne presenti e un puzzle da ricomporre con la scritta “Ciao” in ucraino. “Vogliamo sentitamente ringraziare il servizio sociale del Comune di Cisterna, il centro socio educativo per minori, l’Associazione Istituto per la famiglia sezione 405 ODV di Mario Rosmelli, che è sempre a disposizione, e la nota catena McDonald’s per il pomeriggio di serenità che hanno donato a questi bambini”, hanno concluso l’assessore Michela Mariottini e il presidente della commissione Piero Paliani.

Per McDonald’s sono intervenuti Vittorio Romanazzi, responsabile dei ristoranti in gestione diretta del centro-sud Italia; Mauro Persico, operation consultant dell’area di Latina; Edoardo Trincia, local store marketing dell’area di Latina e i ragazzi del ristorante di Latina. Immancabili i volontari della protezione civile di Cisterna sezione Mauro Zappaterreni.

Articolo precedente

COVID, LAZIO: 2479 NUOVI CASI E 7 DECESSI

Articolo successivo

PROCESSO RESET, CLAN TRAVALI: RIPARTE IL FILONE PRINCIPALE

Ultime da Attualità

APRE “CISTERNA DIGITALE”

Lo sportello offrirà ai cittadini affiancamento e formazione gratuiti per l’accrescimento delle competenze digitali di base.