GAETA. CONDANNA DEFINITIVA PER L’OCCUPAZIONE ABUSIVA DI DEMANIO MARITTIMO

mitilicoltura
Mitilicoltura

Confermata dalla Cassazione la condanna di Antonio di Ciaccio come legale rappresentante della società Gaeta Itticoltura

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna per Di Ciaccio, 56 anni, di Gaeta, all’epoca dei fatti rappresentante legale della Gaeta Itticolutura  che si occupa di mitilicoltura.

La società venne accusata, in seguito a un controllo effettuato dalla Guardia Costiera, di occupazione abusiva di demanio marittimo per 89,500 metri quadrati. Con questa accusa, il Tribunale di Cassino condannò nel 2018 Di Ciaccio al pagamento di un’ammenda ammontante a 516 euro. Vano è stato il ricorso presentato da Di Ciaccio che ha sostenuto che la Guardia Costiera non avesse mai asserito con certezza che la motopesca fosse della società di cui era rappresentate legale.

La Cassazione ha confermato la condanna anche con 2mila euro da versare alla Cassa delle Ammende.

sigaretta-elettronica
Articolo precedente

SIGARETTE ELETTRONICHE: REGIONE LAZIO LE VIETA NEGLI OSPEDALI

revenge porn
Prossimo articolo

LATINA. LA RELAZIONE FINISCE TRA STALKING E REVENGE PORN: FOTO INTIME A MARITO E FIGLI DELLA VITTIMA

Latest from Same Tags