FORMIA: PULISCE LA BARCA INQUINANDO IL MARE. SCATTA LA SANZIONE DI 600 EURO

Formia

L’attività di monitoraggio e controllo dell’ambito portuale svolta dai militari della Guardia Costiera di Formia ha consentito di individuare una grave violazione delle norme in materia di tutela dell’ambiente marino costiero, realizzata dal proprietario di un’unità da diporto ormeggiata in Porto.

Il diportista della locale marineria, infatti, è stato bloccato dalla locale Guardia Costiera mentre era intento ad effettuare lavori di manutenzione a bordo della propria unità da diporto in una zona vietata e senza il rispetto delle procedure previste dalla normativa nazionale in materia di tutela dell’ambiente marino.

In particolare, il trasgressore, D.L., cinquantenne di Formia, stava effettuando lavori di smerigliatura dello specchio poppiero dell’imbarcazione all’ormeggio, rilasciando nello specchio acqueo tutti i residui derivanti dalla lavori svolti.

I militari della Guardia Costiera, dopo aver interrotto i lavori svolti illecitamente, e impedito così ulteriori sversamenti in mare degli scarti di lavorazione, hanno provveduto a contestare la violazione al diportista con una sanzione di circa seicento euro.

Lo specchio acqueo interessato dallo sversamento è stato bonificato.

spranga ferro
Articolo precedente

SABAUDIA, 78ENNE CON SPRANGA DI FERRO NEL BAGAGLIAIO: DENUNCIATO

LEONARDO CECCONI
Prossimo articolo

LEONARDO CECCONI, L’88ENNE TRAVOLTO DA UN FURGONE A PRIVERNO. SCATTA L'INDAGINE PER OMICIDIO STRADALE

Latest from Same Tags