FONDI, L’INCROCIO DELLE MULTE ILLEGITTIME. FDI: “IL SINDACO HA PERSO UN’OCCASIONE”

Luigi Vocella e Stefano Marcucci

I consiglieri comunale di Fondi Luigi Vocella e Stefano Marcucci (Fratelli d’Italia) tornano sulle multe elevate all’incrocio di Corso Italia: “Errare humanum est perseverare autem diabolicum”

“Durante lo scorso consiglio comunale del 29 luglio 2022 si è discussa la mozione presentata dal gruppo consigliare di Fratelli d’Italia con la quale veniva richiesto al Sindaco di provvedere, in autotutela, alla restituzione degli importi pagati dai cittadini per le multe elevate all’incrocio semaforico di Corso Italia – Via Stazione le quali sono state dichiarate illegittime dal Tribunale di Latina in funzione di giudice di Appello. Gli automobilisti fondani ricordano bene la vicenda e le lamentele e polemiche ci furono sin dal primo giorno quando furono notificate centinaia e centinaia di multe.

Leggi anche:
FONDI, MULTE ILLEGITTIME COL RILEVATORE. FDI CHIEDE AL SINDACO DI RIMBORSARE I CITTADINI

Era evidente che la linea orizzontale era posta ad una distanza illegittima (5 metri dal semaforo) e che tantissimi automobilisti sono stati multati senza aver mai oltrepassato l’incrocio con l’indicatore semaforico di colore rosso.

Chiedevamo al Sindaco, con la mozione, di ammettere un errore e di porre rimedio venendo incontro a quei cittadini che sono stati multati senza un valido motivo. Molti automobilisti furono destinatari anche di diverse sanzioni (qualcuno addirittura più di 10) oltre per l’illegittimo posizionamento della linea orizzontale anche per la mancata informazione circa l’apposizione dell’apparecchiatura all’incrocio semaforico.

Sarebbe stato un gesto nobile da parte del Sindaco e dell’intera Amministrazione comunale aprire un dibattito su questa oscura vicenda ma la maggioranza ha deciso di evitare un costruttivo dibattito e di votare contrariamente alla mozione che ha raccolto soltanto i voti dell’intera opposizione consigliare.

L’ennesima occasione persa per il Sindaco di Fondi che in questi due anni si sta contraddistinguendo per l’aumento delle tasse (IRPEF – IMU- Mensa scolastica – Trasporto scolastico – Acqua – TARI) e per una mancata sensibilità per le tematiche importanti che interessano i cittadini fondani.

Pensiamo anche all’aumento votato in conferenza dei Sindaci della tariffa idrica che ha interessato un’altra mozione anche questa bocciata dalla maggioranza.

É sempre più evidente che chi governa questa città segua logiche diverse rispetto a quelle del benessere della città. Logiche di partito e di potere sopra la testa dei cittadini.

In questi due anni di amministrazione non si è ancora mai discusso di progetti per il futuro della città. In consiglio comunale vengono portati soltanto provvedimenti che la legge obbliga a votare in consiglio. Ad oggi non c’è stata mai una discussione su qualcosa che porterebbe benefici all’intera comunità. La pazienza nostra e dei cittadini sta per finire, la nostra Città merita molto di più”.

Lo dichiarano, in una nota, i due esponenti di Fratelli d’Italia.

Articolo precedente

MOZIONE SU SERVIZIO IDRICO BOCCIATA, CICCONE: “OCCASIONE PERSA PER DIFENDERE I CITTADINI”

Articolo successivo

ISOLA ECOLOGICA A LA CHIESUOLA, FDI: “LA METTEREMO IN FUNZIONE NEI PRIMI 100 GIORNI”

Ultime da Politica