Ecocar ambiente di Gaeta
Ecocar. Credits: ilclandestinogiornale.italiasera.it

ECOCAR, DUBBI SULLA SUA EFFICIENZA. L’OPPOSIZIONE SBOTTA: GAETA È SPORCA, MA IL COMUNE CONTROLLA?

in Cronaca

Una città turistica come Gaeta, con il caldo torrido che ha caratterizzato questa estate 2019, avrebbe avuto bisogno di un ancor migliore servizio di raccolta e gestione dei rifiuti cosa che, a quanto pare, non è stata. La Eco.Car, la società che si occupa di questi servizi a Gaeta, tuttavia, continua ad operare in amministrazione controllata a conclusione di un discusso commissariamento giunto dopo l’ennesima interdittiva antimafia ed è inoltre oggetto di ben due indagini giudiziarie con accuse pesantissime per fatti di corruzione.

I due consiglieri di minoranza del Comune, Scinicariello e De Angelis, hanno diramato una nota stampa concentrando l’attenzione sulle condizioni igieniche e di decoro di Gaeta.

I sottoscritti Emiliano Scinicariello e Franco De Angelis, in qualità di Consiglieri Comunali, si vedono costretti a tornare per l’ennesima volta sulla vicenda Eco.Car. e sul servizio di raccolta e gestione dei rifiuti a Gaeta.

Al di là delle posizioni partigiane delle tifoserie pro o contro questa Amministrazione, infatti, appare evidente a tutti lo stato di pesante sofferenza – che in diverse circostanze sfocia in degrado – in cui versa la Città di Gaeta per quanto riguarda la gestione del ciclo dei rifiuti. Sta per terminare una stagione estiva in cui le abbiamo viste davvero tutte: cumuli di rifiuti accumulati e non raccolti con la dovuta ciclicità, sia all’esterno dei condomini sia fuori gli esercizi commerciali, cunette di strade tanto centrali quanto periferiche sporche per giorni, strade sporche e perfino automezzi fermi per giorni in strada, come nei casi recenti di un “porter” carico di rifiuti sulla Statale Flacca o di due spazzatrici bloccate in centro città. È evidente che questa situazione non sia una bella rappresentazione di Gaeta come città turistica, ma neanche come città “civile” nella quale risiedere.

Come i sottoscritti hanno più volte evidenziato in precedenti interventi, i costi del servizio sono perfino tra i più esosi della provincia di Latina e di tutta la Regione Lazio, e nonostante questo i dubbi sulla qualità del servizio sono ogni giorno più grandi. Come consiglieri comunali di opposizione continuiamo a chiederci, anche un po’ retoricamente, se l’azienda Eco.Car. srl stia effettuando il proprio servizio secondo capitolato, se l’Amministrazione comunale stia sanzionando eventuali irregolarità ravvisate e se lo stia facendo nella giusta misura, ma soprattutto se l’azienda stia mettendo a disposizione del servizio in città tutti i mezzi, le attrezzature ed ogni altro bene strumentale previsto nel capitolato, poiché “abbiamo come l’impressione”, ad esempio, che il parco mezzi sia pesantemente sottodimensionato e pure poco funzionante, che il lavaggio dei cassonetti non sia mai stato effettuato, che le caditoie non siano state mai pulite, e quest’ultima inadempienza potrebbe generare parecchi problemi quando inizieranno le prime piogge di settembre…E soprattutto ci chiediamo come l’Amministrazione Mitrano non senta la necessità di riferire al Consiglio Comunale di quanto sta accadendo e sta visibilmente danneggiando l’immagine della Città.

Per questo motivo i sottoscritti chiederanno alla Presidente del Consiglio (poiché da regolamento è sua prerogativa) di convocare un Consiglio Comunale urgente ad hoc per avere più chiari i contorni della vicenda. La richiesta verrà protocollata lunedì mattina. Per entrambi i sottoscritti vale la pena ribadire un concetto semplice: amare la propria città non significa evidenziare solo il bello, che Gaeta certamente ha e anche molto…, ma pure evidenziare ciò che palesemente non va, affinché possa essere migliorato. Compito di un’Amministrazione seria non è quello di organizzare e presenziare a feste e manifestazioni, ma tutelare l’immagine ed il decoro della propria città, ad iniziare proprio dall’igiene urbana“.

Latest from Cronaca

Torna su