DRAGAGGIO RIO MARTINO, ASSOCIAZIONE BORGHI: “ACCELERARE I TEMPI”

Rio Martino insabbiato

Rio Martino, Consulta dei Borghi: si attende a breve la ditta per affidare il dragaggio del canale, velocizzare

“La burocrazia amministrativa tiene ancora ferme all’ormeggio i pescherecci di Rio Martino, nonostante l’impegno profuso dall’Assessora alla Transizione Ecologica, Ambiente, Politiche Energetiche e Marina per attivare il “Protocollo di Intesa per la gestione sostenibile e valorizzazione del tratto di litorale tra il Comune di Latina e il Comune di Sabaudia soggetto a erosione” approvato nel 2018 con Delibera di Giunta Regionale n. 88/2018, che avrebbe posto fino agli interventi di dragaggio d’urgenza. Il Protocollo ha l’obiettivo di creare un processo virtuoso basato su interventi programmati di dragaggio dei canali di bonifica e conseguente riutilizzo della sabbia per il ripascimento delle spiagge più a nord soggette ad una continua ed incessante erosione”. Così, in una nota, la Consulta dei Borghi.

Leggi anche:
DRAGAGGIO DI RIO MARTINO: C’È IL PROGETTO. NON ANCORA AFFIDATI I LAVORI

“Dopo svariati mesi di riunioni e negoziazioni con la Regione Lazio per l’approvazione del progetto e il rilascio dei fondi, Il Comune con determina n° 200 del 18 Febbraio 2022 ha avviato le procedure di affidamento per il coordinamento e la progettazione dei lavori sul Porto Canale di Rio Martino. Sulla base di ciò, il Comune ha affidato il Progetto alla Società Ingegneri Polito ma, di fatto, l’ufficio Tecnico per ragioni sicuramente legittime, non ha ancora selezionato nessuna impresa di dragaggio a cui affidare l’operatività”.

“Prendiamo atto che il fornitore sarà nominato a brevissimo tra una rosa di aziende iscritte al MEPA – Mercati Elettronici della PA – e certificate, ma allo stato attuale occorre un intervento per accelerare i tempi e garantire finalmente ai Pescatori di Rio Martino un approdo sicuro ed efficiente per la loro attività commerciale” precisa in una nota Angelo Conti, Presidente della Associazione Latina Città di Borghi e di mare, costola operativa di Fare Latina.

“Rimaniamo in contatto con l’Assessorato al fine di mantenere informati i cittadini e i Pescatori di Rio Martino.
Obiettivo della nostra Associazione è di dare il massimo supporto alle Istituzioni Comunali per coadiuvare Il Comune ad intraprendere una strategia progettuale per l’impiego dei finanziamenti stabiliti per il Protocollo d’Intesa con la Regione Lazio e per il Completamento delle opere di protezione della Costa da Foce Verde a Capo Portiere, altro progetto vitale per il nostro litorale finanziato dal Ministero per la Transizione Ecologica”.

Articolo precedente

COVID: 802 NUOVI CASI E 2 DECESSI NELLA PROVINCIA DI LATINA

Articolo successivo

URBANISTICA A LATINA, CENTRODESTRA: “OK A RICHIESTA SU RECUPERO NUCLEI ABUSIVI”

Ultime da Politica