DISASTRO LOAS AD APRILIA. L’INCENDIO VISIBILE ANCHE DA LATINA. TERRA: “CHIUDETE LE FINESTRE”

Loas in fiamme
Depositi della Loas in fiamme: l'incendio è particolarmente grave dal momento che l'azienda si occupa di smaltimento rifiuti quali carta, plastica e altro materiale. Nel 2017 la Loas finì nelle carte dell'inchiesta "Dark Side" come tra le tante aziende che conferivano nella discarica abusiva di via Corta ad Aprilia. Tra i soci della Loas c'è Antonio Martino, uno dei 22 indagati di quell'inchiesta condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma

Incendio nella zona industriale di Aprilia, a fuoco i capannoni della Loas srl. Il sindaco di Aprilia Antonio Terra ieri sera sul posto per monitorare la situazione

LA NOTA DEL COMUNEUn vasto incendio si è sviluppato qualche ora fa presso i depositi della Loas, un’azienda della zona artigianale di Aprilia, situata in una delle traverse di via del Genio Civile.

Il Sindaco Antonio Terra è sul posto per monitorare la situazione e comprendere l’entità e le implicazioni dell’incendio.

Leggi anche:
APRILIA, CAPANNONE IN FIAMME: ENORME COLONNA DI FUMO NERO

Al momento (NDR: ieri sera) Vigili del Fuoco e Protezione Civile sono ancora impegnati a domare le fiamme: l’incendio è ancora in corso. Sono in arrivo anche i tecnici Arpa per rilevare l’impatto dell’incendio nell’area: ad aver preso fuoco sarebbero vetro, cartone e plastiche depositate nell’area. Al momento, la nube nera si sviluppa in verticale.

In attesa dei rilievi Arpa, si consiglia comunque a chi abita nelle immediate vicinanze – nell’area ricompreso tra via dei Giardini e via del Genio Civile – di chiudere le finestre a scopo precauzionale.

Intanto, nello scatenarsi della ridda di opinioni e indignazioni che corrono tra cittadini e utenti dei social, più di qualcuno ha individuato, tra le altre cose, l’ostacolo del traliccio dell’alta tensione che può aver rallentato le operazioni di spegnimento delle fiamme (vedi foto in evidenza, tratta da Gianlorenzo Bernini e Ilenia Borace).

Fatto sta che da ieri sera in svariate zone tra Aprilia, Pomezia e Latina era possibile vedere un’immensa nube di fumo nera che avvolgeva il cielo. Uno scenario apocalittico che ha spaventato molti cittadini, acuito dal forte e acre odore i cui danni, si auspica, saranno svelati a breve dai rilevamenti dell’Arpa.

Di seguito, le immagini video catturate da un drone e caricate sulla pagina Facebook di “Art of flight”. Un vero e proprio film dell’orrore.

San Felice Circeo
Articolo precedente

SAN FELICE SEGUE SPERLONGA: OBBLIGO DI MASCHERINA NEL CENTRO STORICO

polizia
Prossimo articolo

LATINA, CADE DAL SECONDO PIANO: 26ENNE IN GRAVI CONDIZIONI

Latest from Same Tags